Loading...

Roma morte del piccolo Marco in metro, 3 le persone denunciate

0
246
Roma-morte-del-piccolo-Marco-in-metro-3-le-persone-denunciate

Roma-morte-del-piccolo-Marco-in-metro-3-le-persone-denunciate

La Procura di Roma sta continuando le indagini sulla morte del piccolo Marco di soli 4 anni morto perché caduto nel vano ascensore di una stazione metro della capitale.

Fino ad ora sono tre le persone indagate dai magistrati della Procura di Roma che si stanno interessando alle indagini.

I tre indagati sono un dipendente Atac e due uomini addetti alla vigilanza.

Anche l’azienda che cura il trasporto a Roma, L’Atac ha aperto un’indagine interna per comprendere quali siano i motivi che hanno determinato il decesso del piccolo Marco e se vi sono dei colpevoli.

I tre sarebbero colpevoli di aver compiuto una manovra non convenzionale per cercare di salvare il bambino e la mamma che erano rimasti bloccati in un’ascensore.

Il dipendente dell’Atac avrebbe effettuato una manovra di allineamento di due ascensori della stazione di Furio Camillo in modo che la madre e il piccolo Marco dall’ascensore dove erano rimasti bloccati potevano riuscire ad andare sull’altro ascensore che era funzionate.

L’ascensore bloccato, in seguito alla manovra del dipendente Atac, ad un certo punto si è aperto e il bimbo forse per la troppa paura di rimanere nuovamente bloccato è uscito subito non accorgendosi che tra un ascensore e l’altro che era stato allineato vi era una intercapedine.

Il piccolo Marco è precipitato nell’intercapedine facendo un volo di dieci metri.

L’impatto con il terreno per il piccolo Marco è stato violentissimo e quando sono giunti sul posto i vigili del fuoco per cercare di aiutare la madre e il piccolo ad uscire dall’ascensore il bambino era già deceduto.

Il dipendente dell’Atac è indagato perché non era abilitato a seguire quel tipo di manovra con l’ascensore ed, inoltre, secondo i magistrati non vi era fretta di tentare di allineare i due ascensori perché era in arrivo una squadra di specialisti che avrebbe soccorso nel migliore dei modi la madre e il piccolo Marco.

La stazione Furio Camillo ha ripreso a funzionare e il sindaco Marino ha reso noto che il giorno dei funerali del piccolo ci sarà lutto cittadino.

Loading...