Loading...

Svizzera fermato Mister ecstasy era ricercato da cinque anni

0
284
Svizzera-arrestato-Mister-Ecstasy-era-latitante-dal-2010

Svizzera-arrestato-Mister-Ecstasy-era-latitante-dal-2010

Un latitante estremamente pericoloso è stato arrestato in Svizzera.

Igor Rossi, di quarantanni da 5 anni era latitante ed era al capo di un clan che riforniva ecstasy in tutta Italia in modo particolare nel settentrione ed era molto ramificato in Lombardia.

E’ stato arrestato in Svizzera Igor Rossi un uomo di 40 anni soprannominato “Mister ecstasy”.

L’uomo originario di Biandronno, un piccolo paesino in provincia di Varese, era il capo di un’organizzazione criminale che importava l’ecstasy dall’Olanda per poi smistarla in tutta Italia.

L’uomo solo 5 anni fa era stato scoperto in possesso di un enorme quantitativo di ecstasy, quasi 5 chili, che sul mercato equivaleva a più di 120mila dosi.

“Mister ecstasy” è stato arrestato dalla polizia svizzera in un paesino nel Canton Ticino e poi è stato consegnato agli uomini della guardia di finanza italiana.

L’uomo era ricercato da 5 anni ed era ritenuto dalle forze dell’ordine italiane un criminale pericolosissimo perchè gestiva il traffico di ecstasy in tutto il Nord Italia.

L’uomo aveva alcuni complici che smistavano la droga proveniente dall’Olanda in tutta la Lombardia ed anche nel vicino Canton Ticino.

La droga proveniva dall’Olanda in particolare dalla città di Amsterdam.

Igor Rossi molto spesso si trasferiva nella città olandese per acquistare ingenti quantitativi di ecstasy che poi invadevano il mercato italiano.

Nel suo appartamento nel Canton Ticino la polizia svizzera ha recuperato un ingente quantitativo di droghe, parecchio denaro in contante e anche un’arma.

Nel 2010 la guardia di finanza aveva arrestato parecchi uomini dell’organizzazione di Igor Rossi che, in quell’occasione riuscì a sfuggire alla cattura e si rifugiò in Svizzera dove ieri è stato fermato ed arrestato.

Gli inquirenti stanno cercando di individuare eventuali complici che hanno coperto la latitanza del pericoloso criminale e che hanno continuato ad agire in Italia distribuendo ingenti quantitativi di ecstasy.

Loading...