Loading...

Avanti un Altro concorrente vince leggendo le risposte, i sospetti del web

0
154
Avanti-un-Altro-concorrente-vince-leggendo-le-risposte-i-sospetti-del-web

Avanti-un-Altro-concorrente-vince-leggendo-le-risposte-i-sospetti-del-web

I programmi soprattutto serali che regalano fiumi di soldi più o meno meritati sono tanti.

A volte le domande riguardano la cultura generale e allora è anche piacevole vedere lo spettacolo di gente colta e preparata e lo spettacolo è ancora più godibile quando i protagonisti sono giovani che riescono a tenere testa anche alle domande più complesse.

Certo c’è anche una buona dose di fortuna che non deve mancare mai e allora quando sullo schermo ci sono tutti gli ingredienti, lo spettacolo è assicurato.

Ma a volte qualche ingranaggio si inceppa o, anzi, è più oliato che mai e qui sorgono i dubbi di correttezza e autenticità del programma.

Questo è accaduto durante una puntata dello show serale condotto da Paolo Bonolis “Avanti un altro”.

Il programma, seguitissimo, ad un certo punto ha fatto venire qualche dubbio di correttezza ai telespettatori che erano incollati davanti al video verso le 19.40 di mercoledì sera,

Il concorrente, Massimiliano era arrivato a guadagnare 17.000,00 euro e se li stava giocando tutti quando è apparso che le risposte corrette le desse grazie alla cartellina che era a sua portata di occhi.

Sono tanti i telespettatori che hanno avuto tutti la stessa impressione e sono dunque partite tante segnalazioni soprattutto via web dove i telespettatori si sono scatenati in commenti, illazioni e qualcuno ha anche mostrato tutta la sua indignazione verso un programma che da sempre è ritenuto “pulito”.

Ma pare che le cose non siano andate così e che anche in quella puntata che ha destato qualche sospetto la correttezza ha fatto da padrone o almeno è questo che ha voluto precisare uno degli autori del programma,

Stefano Jurgens che su Twitter ha scritto: “E’ tutto regolare”.

Certo non basta una frase a far cambiare idea a chi, con i propri occhi ha avuto tutt’altra impressione ma è anche giusto riconoscere ad un programma che non ha mai fatto parlare di se in questi termini il beneficio del dubbio.

Loading...