Loading...

Scoperto tesoro nascosto in una scatola del 600 con microscopio ai raggi x

0
176
Svelato-da-raggi-X-tesoro-da-secoli-nascosto-in-una-scatola-del-'600

Svelato-da-raggi-X-tesoro-da-secoli-nascosto-in-una-scatola-del-'600

Il microscopio a raggi x è in grado di riuscire a vedere cose piccolissime che ad occhio nudo sono impossibili da notare.

Il microscopio a raggi x era fino ad ora utilizzato nel campo medico ma mai si era pensato di utilizzarlo in archeologia.

Alcuni scienziati francesi di Grenoble hanno deciso di utilizzare il sofisticatissimo strumento per riuscire a scoprire il contenuto di una scatola ritrovata nel’600.

La scoperta è stata sensazionale perchè all’interno dell’involucro sono state ritrovate 3 medaglie antichissime di un valore inestimabile.

Il luogo dove sono state ritrovate le 3 medaglie è la Chiesa di Saint-Laurent che da qualche anno è diventata la sede del museo di Grenoble.

Il museo dove molto probabilmente verranno esposte le 3 medaglie di estimabile valore ritrovate nella minuscola scatola grazie all’utilizzo dei raggi X è uno dei luoghi più visitati della città di Grenoble con reperti archeologici di grande valore storico.

La chiesa di Saint Laurent è nota in tutto il mondo per la sua bellissima cripta.

Secondo le ultime notizie provenienti da Grenoble in Francia la scoperta delle 3 medaglie all’interno della scatola ha una grande rilevanza archeologica.

Le medaglie sono di ceramica ed hanno incastonate due perle e sono stata contenute per secoli in una scatola di soli 4 centimetri.

La scatola è stata ritrovata vicino ad altri reperti ed erano state conservate vicino ad alcuni corpi.

In Francia è avvenuta una scoperta sensazionale che si è potuta fare grazie alle tecnologie più avanzate.

Alcuni scienziati sono riusciti a capire quale fosse il contenuto di un reperto storico, una scatola del ‘600, grazie all’ausilio di raggi X che si sono rivelati incredibilmente potenti.

La scatola del ‘600 non poteva essere aperta perché intemperie e il tempo l’avevano arrugginita.

I raggi X hanno potuto far scoprire agli archeologi che nell’interno della scatola erano custodite 3 preziosissime medaglie e due perle.

Le medaglie secondo gli archeologi hanno un valore incalcolabile.

I raggi X sono anche riusciti a far comprendere ai studiosi cosa fosse scritto sulle antichissime medaglie.

Gli archeologi subito dopo la scoperta hanno rivelato che già dai prossimi giorni cercheranno il modo più opportuno per aprire il forziere e per entrare quindi in possesso delle tre preziosissime medaglie.

La scatola, che aveva il prezioso contenuto, è stata ritrovata da un gruppo di archeologici francesi nelle vicinanze della chiesa di Saint-Laurent .

L’involucro è stato portato nel museo di Grenoble dove da mesi gli studiosi cercavano di comprendere quale fosse il contenuto.

In seguito hanno avuto l’idea di utilizzare i raggi X che sono stati in grado di svelare il mistero.

Nello stesso luogo dove è stata trovata la scatola sono stati ritrovati dagli archeologici altri reperti considerati molto preziosi.

Gli archeologici in un primo momento avevano pensato che la scatola contenesse degli oggetti di poco conto ma la curiosità di comprendere cosa effettivamente conteneva era tanta e per questo gli studiosi hanno chiesto l’intervento degli scienziati dell’Esrf che hanno deciso di utilizzare i raggi X per conoscere il contenuto dell’involucro.

La notizia ha avuto un gran risalto in Francia.

Gli archeologici non hanno reso noto quando tenteranno di aprire la scatola anche se l’impresa non sembra facile viste le condizioni dell’involucro che è completamente arrugginito.

Loading...