Loading...

Terremoto oggi nuove scosse tra Marche e Romagna e in Friuli

0
143
Terremoti-in-tempo-reale-oggi-ultime-notizie-nuove-scosse-a-L’Aquila-e-a-Pescara

Terremoto-ultime-notizie-scosse-in-Emilia-Romagna-e-in-Friuli

Subito dopo la scossa delle 19,13 al confine tra l’Emilia Romagna e le Marche vi è stata un nuovo evento sismico.

La replica di lieve entità, di magnitudo 1.6, è stata registrata dall’INGV alle ore 20,18 circa.

La scossa di terremoto è avvenuta ad una profondità maggiore della prima a circa 42 chilometri dalla crosta terrestre.

Il lieve terremoto è stato registrato a soli 17 chilometri da Rimini e a 30 chilometri da Pesaro.

Prima della scossa delle 20,18 due altri eventi sismici hanno scosso in queste ultime ore l’Italia.

Il primo evento sismico è stato registrato alle ore 19,13 tra l’Emilia Romagna e le Marche.

Il terremoto, di magnitudo 3,5, è avvenuto ad una profondità dalla crosta terrestre di chilometri 38 ed è stato avvertito nelle città della province di Pesaro Urbino nelle Marche e di Rimini in Romagna.

La scossa di terremoto è stata avvertita anche dalla popolazione della Repubblica di San Marino e da i comuni di Sassofeltrio, Mercatino Conca, Monte Grimano Terme, Tavoleto e Auditore in provincia di Pesaro Urbino e di Montescudo, Monte Colombo, Gemmano, Montefiore Conca in provincia di Rimini.

Molta gente, subito dopo l’evento sismico, per paura è scesa per strada.

La protezione civile locale è stata allertata ed ha iniziato i sopralluoghi per verificare la staticità di alcune strutture pubbliche.

Dalle prime informazioni sembra che la scossa di terremoto non abbia provocato danni né a cose né a persone.

Dunque solo tanto spavento per la popolazione ma si teme che nella prossima notte possano esserci nuove scosse anche di magnitudo uguale o superiore a quella registrata nel tardo pomeriggio di oggi.

La scossa è stata avvertita nei comuni costieri della riviera romagnola di Rimini e Riccione.

Subito dopo l’evento sismico registrato al confine tra l’Emilia e le Marche, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma ha segnalato un nuovo terremoto che ha colpito il Friuli.

L’evento sismico di magnitudo 3.2 è stato avvertito nella provincia di Udine alle ore 20,46.

Il terremoto è stato registrato ad una profondità di chilometri 11 dalla crosta terrestre.

I comuni vicini all’epicentro sono: Ovaro, Comeglians, Prato Carnico, Raveo, Ampezzo tutti in provincia di Udine.

Anche ad Udine città la scossa è stata avvertita.

Dopo i sopraluoghi di rito le autorità locali hanno reso noto che il terremoto non ha provocato alcun danno.

Loading...