Green Economy legge approvata, multe salate per chi getta a terra mozziconi e scontrini

0
70
Green-Economy-legge-approvata-multe-salate-per-chi-getta-a-terra-mozziconi-e-scontrini

Green-Economy-legge-approvata-multe-salate-per-chi-getta-a-terra-mozziconi-e-scontrini

Una legge che farà molto discutere è stata approvata dalla Camera dei Deputati. La legge che determinerà un deciso cambiamento nel modo di comportarsi di tanti italiani. La nuova norma prevede multe salatissime per tutti coloro che hanno, come brutta abitudine, quella di buttare sui marciapiedi o per strada cicche di sigarette, scontrini di acquisto o fazzoletti di carta.

Il primo a commentare la legge è stato il suo promotore, il titolare del dicastero dell’ambiente Gian Luca Galletti che ha riferito di essere soddisfatto della rapida approvazione sulla legge sulla Green Economy. Il ministro dell’ambiente ha anche riferito che le norme previste nella nuova legge sono state stabilite in rispetto degli accordi della conferenza dell’ambiente e sul clima tenutasi a Parigi.

Il ministro ha riferito che, con le multe salatissime a chi consapevolmente usa i marciapiedi e le strade soprattutto dei grandi centri italiani come degli enormi posacenere, si intende estirpare questo malcostume tipico solo delle città del nostro paese. La legge è stata approvata con ben 269 voti favorevoli e soli 32 contrari. La nuova norma è composta da 79 articoli di legge. Per chi butterà uno scontrino ricevuto poco prima da un esercizio commerciale a terra ci saranno multe che potrebbero raggiungere la somma di euro 150.

Ancora più salate saranno le sanzioni per tutti coloro che butteranno un mozzicone di una sigaretta per terra, la multa in questo caso potrebbe anche arrivare a 300 euro. Anche gettare i rifiuti fuori dai contenitori appositamente predisposti dall’amministrazione comunale determinerà una multa che potrebbe essere da un minimo di 30 euro ad un massimo di 150 euro. Buttare per strada fazzoletti di carta o gomme da masticare, da ora in poi, potrebbe costare carissimo. Ritorna anche una vecchia norma del “vuoto a rendere” che gli esercizi commerciali potranno nuovamente applicare.

Bar, ristoranti e hotel potranno decidere di chiedere una cauzione per il vuoto a rendere che sarà restituita quando le bottiglie di vino, acqua e birra saranno restituite. La nuova legge prevede, inoltre, che gli animali domestici non potranno più essere pignorati da Equitalia.

Loading...