M5S, Casaleggio vuole abolire macellerie, tabaccherie e librerie

0
65
M5S-Casaleggio-vuole-abolire-macellerie-tabaccherie-e-librerie

M5S-Casaleggio-vuole-abolire-macellerie-tabaccherie-e-librerie

Gianroberto Casaleggio è da sempre un personaggio molto enigmatico che però è riuscito nella sua vita a costruire con l’aiuto di Beppe Grillo un  partito che dal niente è diventato uno dei più seguiti in tutta Italia con milioni di simpatizzanti.

Il guru del movimento cinque stelle ama molto anche scrivere e recentemente ha pubblicato un libro molto interessante.

Casaleggio nel libro descrive come presto l’Italia potrà diventare e quali conseguenza potranno succedere.

Un libro che farà molto discutere quello pubblicato dal personaggio ritenuto la mente del Movimento Cinque Stelle, Gianroberto Casaleggio socio fondatore della Casaleggio s.r.l. Il libro intitolato Veni, vidi, web è stato recentemente pubblicato ed ha destato molto interesse anche perché parla di quale potrebbe essere il futuro degli italiani.

Il guru del Movimento Cinque Stelle ritiene che in un futuro prossimo spariranno alcuni esercizi commerciali che ora sono molto frequentati come tabaccherie, macellerie e librerie. Il libro che sta avendo un discreto successo ha la prefazione scritta da Fedez, famoso rapper italiano, da tempo vicino al Movimento Cinque Stelle.

Casaleggio ritiene che potrebbe essere presto ripristinata la gogna per i politici o funzionari di stato che si faranno corrompere e che lo yoga possa aiutare tutti a capire meglio quello che succede nel mondo. Molti sono stati i commenti perplessi, anche di attivisti del Movimento, sul futuro prospettato da Gianroberto Casaleggio.

Il fondatore del Movimento Cinque Stelle recentemente ha rilasciato un’intervista sulla attuale situazione politica italiana e sulle prospettive del Movimento Cinque Stelle. Per Casaleggio la conquista di Roma da parte del Movimento Cinque Stelle è importantissima perché è un test per il futuro governo: “Noi vogliamo vincere. Roma è una tappa obbligata prima del governo. Un banco di prova. Se avessimo paura di governare Roma non potremmo neppure pensare di voler governare il Paese”.

Casaleggio annuncia che il sindaco di Roma e la lista che lo appoggerà come sempre saranno scelti dagli scritti del partito via web. Poi il guru del Movimento ha parlato dell’accordo per la Consulta con il Partito Democratico: “Ci sono situazioni, come la Consulta e la Rai, che richiedono decisioni continue e veloci, per ora ancora impraticabili con il web. In ogni caso il gruppo parlamentare ha discusso e approvato le scelte a maggioranza”.

Loading...
loading...