breaking-news, Italia

Tariffe autostradali aumenti record dal 1 gennaio per la Torino-Milano

Tariffe-autostradali-aumenti-record-dal-1-gennaio-per-la-Torino-MilanoOramai una tradizione che si ripete da alcuni anni, da oggi 1° gennaio sono in vigore nuovi aumenti delle tariffe autostradali che sono state imposte dalle concessionarie delle reti autostradali italiane. In media gli italiani che utilizzeranno l’autostrada nel 2016 dovranno pagare un aumento delle tariffe autostradali dello 0,86%.

Una cifra minima che però in alcuni casi diventa molto più gravosa come nel tratto autostradale che collega Torino a Milano nel quale la tariffa avrà un aumento dello 6,5%. Anche la Strada dei Parchi che comprende le autostrade A24 e A25 avrà un sostanzioso aumento del 3,45%.

Nuovi aumenti per la concessionaria Autostrade per l’Italia che attuerà un incremento dello 1,09% come del resto anche la Tangenziale Est Spa con il 2,10% e la Pedemontana Lombarda con l’1% di aumenti. Il ministero ha diffuso un comunicato nel quale spiega il motivo per il quale sono stati concessi gli aumenti solo a determinate concessionarie autostradali mentre ad altre ancora no.

Il ministero delle infrastrutture ha precisato che in quasi tutte le concessionarie gli aumenti tariffari saranno concessi subito dopo l’aggiornamento del Piano Economico Finanziario delle stesse società. Su questo tipo di provvedimento da parte del ministero delle infrastrutture non è per nulla concorde l’Aiscat associazione che tutela i diritti con il governo di tutte le concessionarie autostradali.

L’Aiscat si è lamentata perchè il governo non è riuscito a riconoscere l’impegno di tutte le concessionarie autostradali presenti in Italia e che non possono essere concessi aumenti solo a 6 concessionarie su 27. Il blocco degli aumenti delle tariffe di 21 concessionarie autostradali è dovuto alla mancata approvazione dei piani finanziari del 2012 e del 2013 regolarmente presentati dalle stesse concessionarie ma non ancora esaminati dai ministeri competenti.

Il Codacons, una delle più importanti associazioni dei consumatori non ci sta agli aumenti sulle tariffe autostradali che colpiscono soprattutto gli abitanti della regione Lombarda che si vedono tratti autostradali aumentati anche del 6,5% come per l’autostrada Torino Milano. Il Codacons ha calcolato che l’aumento delle tariffe autostradali in Lombardia comporterà un’uscita di 27 euro in media per ogni famiglia lombarda.