breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Airlite la eco vernice che assorbe l’inquinamento delle città

Airlite-la-rivoluzionaria-vernice-che-purifica-l-aria-dall-inquinamento

Airlite, la vernice inventata da due emiliani che riesce a trattenere l’inquinamento fino all’88%, ha anche altre due proprietà importanti è atossica e inodore.

Inoltre secondo i due inventori emiliani ha la possibilità di combattere anche la muffa ed i batteri presenti molto spesso in tantissime abitazioni.

Al momento i due inventori  di Airlite, Massimo Bernardoni, Antonio Cenci si stanno preparando per produrre in quantità industriale la vernice.

L’inquinamento è una delle piaghe del mondo. Alcune nostre grandi città come metropoli di altre nazioni si trovano a combattere contro lo smog e le polveri sottili, che complice il tempo anomalo di questo pazzo inverno, ha toccato valori altissimi.

I rimedi per poter diminuire l’immissione di smog e di polveri sottili nell’aria sono tanti ma pochissimi vengono attuati anche perchè comportano grandi rinunce. In aiuto all’uomo contro l’inquinamento nelle grandi città potrebbe venire una vernice inventata da due ricercatori emiliani.

Contro l’inquinamento e contro lo smog, che in questi giorni ha cambiato le abitudini di moltissimi abitanti delle principali cittadine italiane, ultimi i napoletani che hanno dovuto lasciare l’auto a casa e per spostarsi utilizzare i mezzi pubblici, è stata inventata una vernice che trasforma le polveri sottili in sali minerali innocui all’aria che respiriamo.

Un’invenzione strepitosa che è stata fatta da un ricercatore bolognese, Massimo Bernardoni che è balzato agli onori della cronaca per aver partecipato ad una trasmissione televisiva, Shark Tank, molto interessante che è andata in onda su Italia 1 e che premiava le idee più geniali.

Proprio l’invenzione di Massimo Bernardoni della vernice che riesce ad assorbire lo smog è stata ritenuta valida dai ricercatori presenti al programma di Italia 1 ed ha ricevuto alcuni sovvenzionamenti allo scopo di depositare il brevetto ed in seguito commercializzare il prodotto. Uno dei primi finanziatori del progetto è stato Fabio Cannavale, l’ideatore nel mondo del turismo online. Fabio Cannavale ha un impero che vale diversi milioni di euro e ha deciso di investire per Airlite, così si chiama la vernice rivoluzionaria, 700 mila euro diventando socio di minoranza della società che produrrà l’incredibile prodotto per una quota pari al 3%.

Ma Fabio Cannavale non è l’unico investitore che ha creduto nell’incredibile progetto, anche altri industriali che per il momento sono anonimi, hanno deciso di investire sul progetto una somma pari a 2 milioni di euro.

La data di commercializzazione del nuovo prodotto Airlite non è stata ancora resa nota ma si presume che nel giro di pochissimo, visto l’importanza e la grande novità, potrebbe essere venduta. La vernice se dipinta su una parete di un edifico di 7 piani riesce a trattenere lo smog prodotto da 70 veicoli. L’Airlite funziona con la luce del sole trasformando le polveri sottili in sali minerali.