breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Molinette di Torino regalo di capodanno donatore salva la vita di 4 persone

Torino-muore-di-emorragia-dona-gli-organi-e-salva-la- vita-di-4-persone

Una grande atto di umanità è stato compiuto dai familiari di un uomo di 54enne che è deceduto nella giornata di fine anno che hanno deciso di donare alcuni organi.

Gli organi sono stati subito utilizzati per quattro trapianti avvenuti due già durante la notte di fine anno che hanno salvato molto probabilmente la vita di quattro persone.

Le quattro persone che hanno subito i trapianti di organi ora sono in stretta osservazione da parte dell’equipe medica ma i medici sono ottimisti sulla loro graduale ripresa.

 Una decisione che ha salvato la vita a quattro persone quella presa dai familiari di una persona morta lo scorso 31 dicembre per un’emorragia celebrale.

L’uomo aveva 54 anni ed era originario di Alessandria e nonostante le cure dei medici è deceduto la notte di fine anno. I suoi famigliari hanno deciso di donare quattro suoi organi: i reni, il fegato e il cuore. Nella stessa notte gli organi donati sono stati trapiantati a quattro pazienti che ne avevano bisogno per continuare a sopravvivere.

I quattro trapianti sono avvenuti all’ospedale Molinette di Torino. Il trapianto di cuore è stato eseguito da un team di medici guidati dal professor Mauro Rinaldi ed è stato effettuato ad un uomo di 58 anni che era da tempo malato di una cardiopatia dilatativa.

Il trapianto di fegato è stato svolto dall’equipe medica del professor Mauro Salizzoni ed ad essere operato è stato un paziente 59enne di Torino che soffriva di epatopatia. I due trapianti di reni sono avvenuti sempre all’ospedale Molinette di Torino e le operazioni sono avvenute nella giornata di capodanno. Il primo team di medici che ha svolto l’operazione è stato quello del dottor Maurizio Merlo che ha operato un paziente di 67 anni che soffriva di nefroangiosclerosi il secondo paziente 49enne è stato operato dal dottor Bruno Frea.

Le quattro persone che hanno subito il trapianto degli organi sono ora ricoverati presso il centro di terapia intensiva del famoso ospedale di Torino. I medici hanno riferito che il decorso post operatorio è per tutti i quattro pazienti nella norma non vi è stato alcun rigetto.

Un grande gesto quello compiuto dai familiari dell’uomo morto a soli 54 anni che hanno regalato la gioia di vivere a ben quattro persone che presto potrebbero ritornare a condurre una vita normalissima.