breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Richard Sapper, morto il grande designer tedesco che disse no a Steve Jobs

Richard-Sapper-morto-il-grande-designer-tedesco-che-disse-no-a-Steve- Jobs

Richard Sapper, uno dei più grandi designer di tutti i tempi, è deceduto nella sua casa di Milano. Richard Sapper nacque a Monaco di Baviera il 30 maggio del 1932, dopo aver lavorato da giovane nell’importante colosso automobilistico della Mercedes-Benz, decise nel 1958 di trasferirsi in Italia dove iniziò a lavorare con uno dei più celebri architetti italiani, Gio Ponti.

In seguito la sua collaborazione con l’architetto Gio Ponti a Milano terminò e Richard Sapper entrò a far parte del team di disegnatori de La Rinascente sempre a Milano e poi di un altro colosso tedesco la Telefunken e della Lorenz.

Richard Sapper a 38 anni iniziò una nuova collaborazione con il grande architetto italiano Marco Zanuso. Il designer tedesco e l’architetto italiano Marco Zanuso collaborarono insieme per molto anni e furono tante le idee creative che scaturirono dalla grande passione di entrambi. Ma Richard Sapper non abbandonò più la “sua” Milano ed iniziò a collaborale anche con la più grande azienda italiana, la Fiat della famiglia Agnelli. Furono diversi i modelli degli anni 70 che portarono la firma del grande designer tedesco recentemente scomparso.

Nel 1980 Richard Sapper inizia la sua collaborazione con IBM ed in seguito venne nominato a capo del dipartimento design dell’importante azienda. L’IBM poi divenne Lenovo e Richard Sapper restò anche nella nuova azienda al capo dell’ufficio design. Richard Sapper ha vinto tutti i premi che un design poteva vincere solo in Italia ha ricevuto per ben 11 volte i “Compassi d’Oro”, il più grande riconoscimento che un disegnatore potesse avere.

Richard Sapper ha disegnato dei prodotti mitici con il telefono “Grillo£ la lampada “TizioE e il famosissimo televisore a cubo. Alcune opere del grande Richard Sapper sono esposte in alcuni importantissimi musei del mondo quali il grande MoMA di New York e Centre Pompidou nella capitale francese.

Richard Sapper incontrò Steve Jobs, l’inventore di Apple. Steve Jobs propose al designer tedesco di trasferirsi in California e di lavorare per Apple ma Richard Sapper non volle lasciare Milano per la California e rifiutò la vantaggiosissima offerta economica.