breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

L’anidride carbonica ritarderà l’era glaciale di 100mila anni

L-era-glaciale-ci-sarà-ma-arriverà-in-ritardo-di-100mila-anni

E’ tutta colpa dell’anidride carbonica se l’era glaciale non si è ancora verificata e se ritarderà di ben 100mila anni.

A questa conclusione sono giunti gli studiosi di un’importante centro di ricerca tedesco che hanno studiato i fattori che hanno determinato le ultime 8 ere glaciali sulla Terra.

Gli effetti dell’anidride carbonica presente anche in grosse quantità nell’aria ha provocato un notevole slittamento anche l’era glaciale.

Un team di ricercatori tedeschi dell’istituto di ricerche sull’impatto climatico della città di Postdam in Germania ha condotto un interessante studio su quando si verificherà una nuova era glaciale. I risultati della ricerca hanno chiarito che l’inquinamento climatico e la continua emissione di polveri sottili da parte dell’uomo hanno determinato uno slittamento della prossima era glaciale tra più di 100 mila anni.

La ricerca da parte degli studiosi tedeschi è stata condotta partendo dalle ultime 8 glaciazioni che la Terra ha subito. Gli studiosi hanno potuto constatare che vi è una relazione tra l’anidride carbonica che viene immessa nell’aria e quando avverrà la prossima era glaciale.

Al momento, per la quantità enorme di C02 che è stata immessa nell’aria dall’uomo l’era glaciale è stata posticipata tra 50mila anni. Non è difficile prevedere, secondo i ricercatori tedeschi, che continuando con questo ritmo di immissione di anidride carbonica l’era glaciale sarà posticipata di altri 50mila anni.

Lo studio dei ricercatori tedeschi è stato reso noto dal famoso tabloid Nature. Andrey Ganopolski, uno degli studiosi che ha portato a termine lo studio sull’era glaciale, ha asserito che secondo alcuni algoritmi elaborati dal team di ricercatori sui livelli di anidride carbonica presenti nell’aria e sullo spessore degli iceberg  presenti al Polo Nord si è rischiato che già qualche anno fa ci fosse una nuova era glaciale.

Il ricercatore tedesco ha così spiegato i risultati dello studio: “Anche senza i cambiamenti climatici di origine antropica ci aspetteremmo l’inizio di una nuova era glaciale non prima di a 50.000 anni da oggi che rende l’Olocene, l’attuale era geologica, un periodo insolitamente lungo tra le ere glaciali. Tuttavia, il nostro studio dimostra anche che anche Dalla bufala alla realtà: l’era glaciale arriverà, ma tra 100.000 anni emissioni supplementari di CO2 relativamente moderate prodotte dalla combustione di petrolio, carbone e gas sono già sufficienti a rinviare la prossima era glaciale di altri 50.000 anni. La linea di fondo è che abbiamo fondamentalmente saltato un intero ciclo glaciale, il che non ha precedenti. E’ sbalorditivo che l’umanità sia in grado di interferire con un meccanismo che forma il mondo così come lo conosciamo”.

Lo studio condotto dai ricercatori tedeschi ha sconfessato la teoria di altri studiosi che prevedevano che la prossima era glaciale sarebbe avvenuta tra massimo 15 anni.