breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Cosa è cambiato nel settore automotive nel 2015

Cosa-è-cambiato-nel-settore-automotive-nel-2015

Auto del futuro: ecco le principali innovazioni

Molte sono le novità che hanno caratterizzato il settore automotive nel 2015, dai nuovi modelli di auto presentati nel corso dell’anno, agli innovativi dispositivi tecnologici, ai cambiamenti di tipo burocratico (certificato di proprietà digitale, contrassegno RC Auto ecc.). Tra la serie di innovazioni ne abbiamo scelte tre:

  • auto connesse
  • dispositivi che facilitano la guida
  • produzione e mercato degli pneumatici

Auto connesse

Cosa si intende per auto connesse? Le auto connesse sono provviste di dispositivi collegati alla rete Internet o ad altri apparecchi che mettono l’autovettura in contatto con servizi di tipo diverso che dovrebbero migliorare la gestione dell’autovettura, rendere la guida più sicura e anche più piacevole attraverso vari sistemi di infotainment (notizie, meteo, musica in streaming e social network).

Per quanto riguarda la connessione a Internet, attualmente vi sono strumenti diversi utilizzati dalle diverse case automobilistiche, ad esempio CarPlay, AndroidAuto o soluzioni elaborate dalle stesse case automobilistiche, ad esempio Intellilink, il sistema sviluppato da Opel.

I dispositivi possono essere collegati al display dell’automobile su cui è possibile leggere le informazioni provenienti dallo smartphone, inviare e ricevere messaggi, ascoltare musica, usare il telefono, il navigatore satellitare e le mappe.

Questa tecnologia, oltre all’intrattenimento o al reperimento di informazioni, rivoluziona il modo di guidare l’auto poiché fornisce al conducente informazioni preziose e strumenti utili, ad esempio il servizio eCall, che garantisce assistenza in caso di incidenti,  l’app Seat Parkfinder creata da Seat in collaborazione con il comune di Barcellona in grado di segnalare al conducente un posto libero nel parcheggio più vicino, oppure dei sistemi di diagnostica del veicolo.

Naturalmente si lavora  anche allo sviluppo di software per il riconoscimento vocale con i quali si potrà impartire i comandi ed eseguire azioni senza utilizzare il touchscreen.

Dispositivi che facilitano la guida

La presenza di sistemi di input e output renderanno la macchina sempre più “intelligente”,  più autonoma, in grado di facilitare la guida e di offrire dei servizi al conducente. Nissan ha creato l’Intelligent Driving System, un sistema di guida senza conducente previsto per il 2020 che è stato progettato per una vettura elettrica sviluppata per viaggiare da sola in autostrada.

Le case automobilistiche sono impegnate nella progettazione di vari sistemi intelligenti grazie ai quali l’auto svolgerà delle azioni senza l’intervento del conducente, ad esempio la Tesla ha dotato la Tesla Model S di una una chiave intelligente che non deve essere inserita per avviare il motore.

Produzione e mercato degli pneumatici

Le novità relative agli pneumatici riguardano sia materie prime “ecocompatibili” utilizzate nella produzione di pneumatici sia modelli innovativi di pneumatici.

Le aziende produttrici sono impegnate nella ricerca di materiali a basso impatto ambientale che rendano più facile lo smaltimento dello pneumatico alla fine del suo ciclo di vita.

Per quanto riguarda la realizzazione di pneumatici rivoluzionari, ma non ancora in commercio, occorre citare i pneumatici air free, ossia senza camera d’aria, ad esempio l’iFlex di Hankook, uno pneumatico composto di tre strati che non deve essere gonfiato. Oppure il Maxplo di Kumho che non solo è privo di camera d’aria, ma si adatta alle diverse condizioni climatiche. Goodyear ha brevettato il sistema Air Maintenance Technology che permette al pneumatico di mantenere costante la pressione di gonfiaggio, una sorta di pneumatico che “si gonfia da solo”.

Vendita di gomme on line

Tra le novità del mercato degli pneumatici, si segnala il numero crescente di persone che acquistano gli pneumatici online. La crisi economica sembra aver favorito lo sviluppo delle vendite delle gomme online https://www.gomme-auto.it/: la possibilità di poter usufruire di offerte e di prezzi più bassi potrebbe aver convinto anche coloro che in passato preferivano comunque affidarsi al proprio gommista di fiducia per la scelta degli pneumatici auto. L’ampia disponibilità di modelli e i costi inferiori hanno favorito lo sviluppo della vendita di gomme on line, oltre alla serie di servizi che i siti di vendita assicurano: consegna a domicilio o presso un gommista di fiducia, e il montaggio effettuato da un gommista convenzionato. Non può essere sottovalutata la possibilità di documentazione che i siti offrono: le schede dettagliate relative ai singoli pneumatici e risultati dei test svolti da riviste specializzate o enti autonomi.  Importantissimi sono anche i pareri che è possibile trovare in rete di altri automobilisti che li hanno provati o la consulenza di esperti che rendono possibile l’acquisto anche ai non esperti.