breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Scoperto buco nero, un mostro cosmico grande 17 miliardi più del Sole

Scoperto-un-buco-nero-enorme-con-una-massa-17-miliardi-più-grande-del-Sole

Una scoperta sensazionale quella fatta dal centro della Nasa che si trova alle meravigliose isole Hawaii. Gli scienziati dell’importantissimo centro di ricerche sono riusciti ad individuare un buco nero dalle dimensioni gigantesche il secondo più grande di sempre.

La scoperta apre nuovi importanti scenari nello studio dell’astronomia mondiale perchè mai prima di oggi si era pensato che in un galassia con pochissimi pianeti e molto piccola ci potesse essere un buco nero dalle proporzioni di quello individuato dai ricercatori della Nasa,

Gli astronomi, in questi ultimi anni, stanno sempre più concentrando le loro ricerche in galassie lontane con lo scopo di scoprire pianeti sempre più simili alla nostra Terra.

Gli scienziati, in particolare, stanno cercando di comprendere se da qualche parte dell’universo in una galassia sconosciuta vi sia vita. L’ultima sensazionale scoperta è stata fatta dai ricercatori della Nasa nelle Hawaii che sono riusciti ad individuare nell’Universo un buco nero gigantesco grande 17 miliardi di volte la Terra.

Una notizia sensazionale quella diffusa dalla Nasa attraverso la seguitissima rivista scientifica Nature, è stato scoperto un buco nero maestoso così grande da essere definito un mostro dai ricercatori.

Sarebbe come grandezza il secondo buco nero scoperto dagli astronomi della Nasa e si troverebbe una galassia lontanissima dalla Terra ben 2 milioni di anni. Il buco nero scoperto si trova in una galassia piccolissima e forse si è formato quando molti secoli fa vi è stata una fusione tra due galassie.

Una scoperta sensazionale quella fatta dai ricercatori della Nasa che hanno scoperto uno dei più grandi buchi neri che sia mai stato scoperto.

Gli scienziati della Nasa hanno visto in una parte dell’Universo isolato, un mostro con un vortice gigantesco grande 17 miliardi di volte il Sole. I ricercatori americani che lavorano alla Nasa hanno detto che credono che sempre nella stessa zona dove è stato scoperto il buco nero gigantesco vi siano altri mostri grandissimi.

Gli scienziati della Nasa non credevano ai loro occhi quando sono riusciti a scoprire un buco nero dalla dimensioni gigantesche in un punto isolato della nostra Galassia. Il buco nero scoperto dai scienziati della Nasa ha una massa incredibile.

Gli scienziati ritengono che la massa del buco nero scoperto nella base della Nasa delle Hawaii sia più grande 17 miliardi di volte il nostro Sole. La scoperta ha destato molto scalpore e tantissimo interessi in tutti gli amanti dell’astronomia nel mondo.

Ad una distanza incredibile a più di 200 milioni di anni luce dalla Terra, grazie al telescopio Gemini che si trova nelle isole Hawaii negli Stati Uniti d’America, alcuni astronomi della Nasa hanno scoperto un buco nero gigante.

Il buco nero scoperto ha una dimensione di una massa che ben 17 miliardi più grande di quella del Sole. Il buco nero è stato scoperto in una parte dell’universo dove non esistono molti pianeti. A scoprire uno dei buchi neri più grandi mai visti fino ad ora sono stati gli scienziati della Nasa che da anni lavorano nella base dell’arcipelago delle Hawaii.

Gli scienziati della Nasa hanno utilizzato, per scoprire il gigantesco buco nero, il telescopio Gemini. Gli astronomi della Nasa ritengono che la presenza del buco nero in una parte dell’universo dove si trovano pochi pianeti potrebbe significare che nelle vicinanze ci sono altri grandissimi buchi neri.

Il buco nero scoperto dai scienziati della Nasa è uno dei più grandi che sia mai stato osservato. In precedenza erano stati scoperti buchi neri che avevano una massa grande 10 miliardi di volte il nostro Sole ed erano stati osservati in zone dell’Universo molto più popolate di pianeti.

In assoluto il più grande buco nero che sia mai stato scoperto si trova nella galassia della Chioma ed ha una dimensione di ben 21 miliardi più grande di quella del nostro Sole.

Il buco nero che è stato scoperto dagli scienziati della Nasa si trova nella galassia ellittica NGN 1600. La galassia NGN 1600 è situata al centro di altre 20 piccolissime galassie. Secondo gli astronomi è molto strano che un buco delle dimensioni cosi grandi si possa trovare al centro in galassie molto piccole.

Gli scienziati della Nasa ritengono che il buco nero scoperto, grazie all’utilizzo del gigantesco telescopio Gemini, possa rappresentare il primo di una lunga serie e che ci siano, in quel punto dell’Universo, altri buchi neri dalle dimensioni ben più grandi di quello appena osservato.

Chung-Pei Ma, astronoma molto famosa in America e in tutto il mondo, ha spiegato che: “I loro buchi neri centrali si stabilizzano nel nucleo della nuova galassia e orbitano uno intorno all’altro. Stelle cadenti vicino al buco nero binario, a seconda della loro velocità e la traiettoria, possono effettivamente rubare moto dalla coppia vorticosa e raccogliere abbastanza velocità per sfuggire dal nucleo della galassia. Questa interazione gravitazionale fa sì che i buchi neri si muovano lentamente avvicinandosi, alla fine fondendosi per formare un buco nero ancora più grande. Il buco nero supermassiccio poi continua a crescere inghiottendo gas incanalato al nucleo da collisioni di galassie”.

I ricercatori della Nasa sono rimasti stupiti dalla grandezza del buco nero che si trova a 200 milioni di anni luce dalla Terra. Gli astronomi, prima della scoperta del gigantesco buco nero della galassia NGC 1600, pensavano che più grande fossero le dimensioni della galassia più era probabile che si scoprissero buchi neri giganteschi ma la nuova scoperta del buco nero in una piccola galassia ha sconfessato la teoria.

Secondo gli scienziati della Nasa il buco nero scoperto può essere nato in seguito alla fusione di due buchi neri avvenuta molti anni fa. La scoperta dell’enorme buco nero è stata resa nota mediante la pubblicazione di un articolo sulla nota rivista Nature.