breaking-news, Italia

Regno Unito, ergastolo per due adolescenti che massacrarono 39enne alcolizzata

Regno-Unito-ergastolo-per-due-adolescenti-che-massacrarono-39enne-alcolizzata

Una decisione sofferta quella presa dai giudici di Leeds  in Inghilterra che hanno deciso di condannare due ragazze di soli 15 anni all’ergastolo.

Le due ragazze sono state riconosciute colpevoli di uno degli omicidi avvenuti in Gran Bretagna più efferati degli ultimi anni quello di Angela Wrighton, una donna alcolizzata di 39 anni che fu uccisa nel suo appartamento con numerosi colpi al capo.

Una storia assurda quella avvenuta in Inghilterra due anni fa dove due ragazzine di soli 15 anni assassinarono una donna 39enne dopo averla torturata per 5 ore.

Dopo due anni di processo i giudici inglesi hanno deciso di condannare all’ergastolo le due ragazze ora 15enni. All’epoca delle torture nei confronti della signora 39enne, alcolizzata, le due adolescenti avevano rispettivamente solo 13 e 14 anni. La donna uccisa si chiamava Angela Wrighton e venne assassinata a Hartlepool, una piccola cittadina inglese. La donna che era alcolizzata, era molto esile, pesava solo 40 chili e, da quanto ricostruito dagli investigatori, fu colpita più volte al viso dalle due ragazze.

Le due adolescenti usarono, per massacrare la povera donna, una pala e una stampante. A decidere sulla condanna da dare alle due ragazze è stato il tribunale di Leeds. Angela Wrighton, secondo gli investigatori, viveva da alcuni anni sola ed era da parecchio tempo alcolizzata. La39enne conosceva da tempo le due ragazzine e il giorno del massacro non ebbe timore a farle entrare in casa.

La donna non pagava da mesi il fitto della casa ma il proprietario dell’appartamento conosceva lo stato di salute della 39enne e per pietà non le notificava lo sfratto.

La donna, quando era in preda ai fumi dell’alcol, per scherzo telefonava a diversi plessi ospedalieri inglesi. La donna 39enne aveva un passato turbolento essendo stata rinchiusa nel carcere inglese per diversi anni. La giovane donna era stata condannata per diversi reati per ben 47 volte.

La donna era molto litigiosa, litigava con chiunque e spesso si ritirava a casa con ferite sul viso. La donna aveva una vita molto turbolenta e due giorni prima di essere assassinate dalle due ragazze aveva riportato un trauma cranico.

L’autopsia fatta sul corpo della 39enne dimostrò che il trauma cranico che la donna aveva riportato due giorni prima non fu la causa della sua morte.

Nel piccolo paesino di Hartlepool la donna di 39 anni era chiamata da tutti ‘Alco-Ange’ perché riusciva a bere quasi 9 litri di alcol al giorno.

Molto spesso la donna era abbandonata in strada completamente ubriaca anche se molti cittadini di Hartlepool avevano cercato di aiutarla senza esito. Angela Wrightson non era sola, aveva 8 fratelli che però non volevano più sapere della loro sorella.

Angela era malata, da qualche tempo, di cirrosi epatica ma non aveva smesso di bere.

Anche le due ragazze che sono state condannate all’ergastolo erano alcolizzate e nel passato erano finite per alcuni reati già in carcere. Spesso le due ragazze si ritrovavano nella casa di Angela per festini a base solo di alcol.

Il corpo senza vita della donna fu ritrovato dal proprietario dell’appartamento. L’uomo disse alla polizia che nell’appartamento erano stati rivenuti alcuni mobili rotti e il sangue di Angela era sparso in tutta la casa.

Una vicina di casa di Angela Wrightson ha testimoniato la processo ed ha dichiarato che: “Angie era un’anima persa che aveva trovato in carcere una vita più facile. Si sentiva felice come donna di lavanderia in carcere”.

La donna fu massacrata dalla due adolescenti che non hanno mai voluto rivelare il motivo del folle gesto ma che costerà loro molto caro: una condanna all’ergastolo.