breaking-news, Italia

Una donna riesce da sola in Svezia a frenare un corteo di 300 neonazisti

Svezia, una donna coraggiosa da sola ferma corteo di 300 neonazisti

Tess Asplund ha confessato che non è la prima volta che cerca di bloccare una manifestazione di neonazisti. La donna di colore è svedese ed ha dichiarato di non aver paura ad affrontare i 300 neonazisti. Il suo gesto è stato immortalato da molte foto ed alcuni video ed in poche ore ha fatto il giro del mondo.

La donna ha 42 anni ed è stata in seguito allontanata dalle forze dell’ordine. I neonazisti hanno continuato il loro corteo che era stato autorizzato dalla polizia locale.

Una donna sola ha voluto fare un gesto simbolico fermare una marcia di circa 300 neonazisti nel centro di una città svedese. La donna non ha temuto la reazione dei neonazisti e ha fermato per qualche minuto il corteo fino a quando non è intervenuta la polizia.

Un gesto simbolico che però resterà per sempre impresso nella mente di tante persone che lo hanno visto dal vivo o hanno visto i video e le immagini e  poi lo hanno condiviso.

Tess Asplund ha fatto un gesto che in molti ricorderanno, è scesa per strada in una cittadina svedese ed ha fermato un corteo di 300 neonazisti. La forza e il coraggio della donna hanno avuto un incredibile risalto mediatico. Tess Asplund, una donna di colore è stata poi fermata dalla polizia che ha dovuto con la forza trasportarla via dalla strada.

L’evento è stato fotografato da alcuni testimoni ed in pochissimo tempo in rete è diventato virale. In Svezia i neonazisti sono una forza politica che alle ultime votazioni ha preso il 10% dei voti.

Una foto che rimarrà per sempre impressa nella memoria della gente quella scattata da David Lagerlof che riprende Tess Asplund.

Tess Asplund ha deciso di fermare da sola la marcia di 300 nazisti. Il coraggioso gesto è avvenuto domenica scorsa in Svezia.  Tess Asplund, una donna di colore di 42 anni, non ha resistito: è scesa per strada ed ha cercato di fermare la marcia di 300 neonazisti svedesi che erano scesi in piazza per una manifestazione.

L’evento, che sta avendo un grande risalto mediatico, è stato fotografato da David Lagerlof. L’intenzione della coraggiosa donna di colore era quello di fermare il corteo. Per un momento c’è riuscita poi la polizia è intervenuta ed ha allontanato con forza la donna di colore.

La foto è stata condivisa da tantissime persone e Tess Asplund ha raccontato che . “E’ stato un impulso, ero arrabbiata, così sono scesa in strada. Ho pensato, non possono marciare qui, nessun nazista marcerà qui”.

Tess Asplund ha anche detto che: “Voglio pace e tranquillità, Questi tizi sono grossi e pazzi”. Il fatto è avvenuto nella città di Borlange che si trova a nord-ovest di Stoccolma. La donna ha ricordato a molti il gesto mitico di Wang Weilin, il ragazzo cinese che si oppose all’avanza dei carrarmati dell’esercito cinese.

Era il 5 giugno del 1989 quando Wang Wrilin, durante le proteste di piazza di Tienanmen, decise di opporsi all’avanzata dei carrarmati dell’esercito cinese. Wang Wriling era solo senza un’arma contro centinaia di carrarmati eppure riuscì per un istante a fermare l’avanzata dei carrarmati dell’esercito cinese.

L’estrema destra in Svezia come del resto in tutta Europa fa paura a molti.  I Democratici Svedesi, il partito, di estrema destra svedese, alle ultime elezioni ha raggiunto il 10% del totale dei voti diventando il terzo partito in Svezia.

A capo del partito dei Democratici Svedesi c’è Jimmie Akesson che ha cercato di eliminare, riuscendovi, i simboli del nazismo dal movimento.

Jimmie Akesson è considerato l’uomo del futuro della politica svedese avendo iniziato ad interessarsi dell’estrema destra a soli 16 anni.

Le battaglie del partito Democratico Svedese sono contro l’’’Unione Europea” e contro l’immigrazione”. Jimmie Akesson è diventato segretario del partito Democratico a soli 29 anni 11 anni fa nel 2005.