breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

“La mia nemica amatissima”, Lorella Cuccarini smentisce Heather Parisi: “Non è vero che la Parisi non ha ancora deciso, il programma si farà”

1441466658044.png--lorella_cuccarini__la_crisi_con_il_marito__

Qualche giorno fa Heather Parisi aveva rilasciato un’intervista durante la quale diceva di non avere ancora deciso se fare o meno il programma insieme Lorella Cuccarini “La mia nemica amatissima”.

Esprimeva tutti i suoi dubbi e lasciava in sospeso la sua decisione ultima.

E allora è intervenuta la Cuccarini che, a sua volta, ha rilasciato un’intervista al “Messaggero “ durante la quale ha dichiarato così: “Heather è una giocherellona. Non ci sono dubbi. Lo spettacolo si farà, poi vedremo se andrà bene. Lo so anche io che abbiamo 50 anni e che non potrò ballare come quando avevo 20 anni. Ma ho visto Liza Minnelli in scena a 70 anni e Jennifer Lopez, che ha quasi la mia età, cavarsela alla grande. Si tratta di trovare le coreografie giuste, la danza non è solo mettersi in mostra. Con Heather ci hanno parlato gli autori, Marco Salvati e Sergio Rubino, che stanno lavorando già al progetto. Come la coreografa Veronica Peparini. Da fine agosto faremo riunioni. L’idea è che ognuna avrà il suo spazio, racconteremo le nostre vite, i nostri trent’anni di storia, le nostre passioni, ma senza autocelebrarci. Intanto il fatto che si sia deciso di dare spazio a un programma così lo trovo un buon segno, nel senso del recupero del varietà tradizionale, che negli ultimi tempi ha avuto molto poco spazio. Poi vedo il successo di Techetechetè, dove vengono riproposte scene da programmi che hanno almeno 15 anni. Significa che c’è voglia di recupero. Se ho paura? Altroché. Paura l’abbiamo tutti, per quanta esperienza si possa avere. Per me poter fare un programma così è una notizia esaltante. Si tratta di un grande programma, con investimenti importanti, che andrà in onda dallo storico Teatro 5 di Cinecittà. All’inizio la cosa era nata come uno speciale, poi è stato il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, a voler raddoppiare. E, in effetti, due puntate danno il sapore dell’evento. Però tutto questo, ammetto, fa aumentare l’ansia. Confesso che il cuore non mi batteva in questo modo per la tv da molto tempo. In questi ultimi anni le maggiori soddisfazioni le ho avute dal teatro”.