breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

2016 l’anno maledetto della musica, clamoroso George Michael aveva già preparato il suo testamento

Solo tra tre mesi sarebbe uscito un film documentario interamente prodotto da George Michael intitolato “Libertà”. Il film, secondo molti, è un vero e proprio testamento artistico del grandissimo cantante morto a 53 anni il giorno di Natale.

In queste ore i quotidiani del Regno Unito parlano sempre più insistentemente della segreta dipendenza dall’eroina di George Michael.

Il cantante solo l’anno scorso sarebbe stato trasportato d’urgenza in una clinica per un’overdose: “Prendeva eroina, è stato portato più volte in clinica, è un miracolo che abbia vissuto così a lungo”.

Secondo quanto riferito dagli stessi giornali inglesi l’infarto è molto frequente tra gli eroinomani.

L’uomo che ha ritrovato George Michael senza vita nella casa dell’Oxfordshire è stato Fadi Fawaz  compagno del noto cantante.

Fadi Fawaz frequentava Michael dal 2011 e si era recato a casa del cantante per trascorrere il Natale: “Dovevamo pranzare assieme per Natale. Sono andato per svegliarlo, ed era morto da poco, era a letto tranquillamente. Ancora non sappiamo cosa sia successo. Ora è tutto finito. Voglio che la gente lo ricordi per come era, una persona magnifica”.