breaking-news, Italia

Ora Legale 2014: ecco perché il cambio si effettua di notte

Ora-Legale-2014-ecco-perché-il-cambio-si-effettua-di-notte

Con l’arrivo ufficiale della primavera anche se in questi giorni in tutta Italia le temperature sono scese in modo drastico giunge il puntuale appuntamento con l’ora legale.

Il passaggio dall’ora solare all’ora legale avverrà nella notte tra sabato 29 marzo e domenica 30 marzo  quando bisognerà spostare le lancette dei nostri orologi avanti di un’ora dalle due alle tre di notte.

Quindi prepariamoci a dormire un’ora in meno domenica ed è probabile che il cambiamento di orario ci creerà un po’ di spossatezza e sonnolenza che però passerà in pochissimi giorni.

L’ora legale e quella solare sono state istituite per fare in modo di risparmiare sul consumo di energia elettrica che nel nostro paese è elevatissimo e molto costoso visto che siamo costretti al momento ad importare dai paesi vicini, Francia e Germania in primis, il 70% del nostro consumo.

L’ora legale sarà in vigore per tutta la primavera, in estate e per le prime giornate del prossimo autunno quando ritornerà l’ora solare.

Domenica non dovremmo dimenticarci di aggiustare l’orario, aggiungendo un’ora in più,  agli orologi da muro e da polso, mentre l’orologio dei computer, tablet e smartphone si aggiornerà automaticamente.

In molte nazioni del mondo non adottano nè l’ora legale che l’ora solare sono i paesi africani della fascia tropicale che non subendo notevoli variazioni di ore di luce tra inverno ed estate non hanno necessità dell’introduzione.

Anche in Russia ed in Giappone non vi è lo spostamento della lancetta in avanti con l’arrivo della primavera.

Il cambio viene effettuato di notte per non creare disagi soprattutto nel traffico aereo ed inoltre è l’orario quando  nel mondo lavorano il minor numero di persone.