breaking-news, Italia

Riforma pensioni Renzi 2014: ultime aggiornamenti e novità proposta Madia prepensionamenti e Poletti esodati e lavoratori precoci

Riforma-pensioni-Renzi-2014-ultime-aggiornamenti-e-novità-proposta-Madia-prepensionamenti-e-Poletti-esodati-e-lavoratori-precoci

Si accende sempre più il dibattito sulle pensioni e sugli esuberi della pubblica amministrazione che secondo il commissario della Spending Review Cottarelli sono pari ad ottantacinquemila dipendenti.

La proposta della Madia su un prepensionamento di massa dei dipendenti pubblici si parla di non meno di centomila unità è al vaglio della Ragioneria di stato per la quantificazione dei costi che un’operazione del genere costerebbe.

L’idea del Ministro della Pubblica Amministrazione Madia, da due giorni diventata mamma, è quella di sfoltire i numeri di dipendenti pubblici in ossequio alla relazione del commissario Cottarelli e di indire per il restante numero di 15.000 posti vacanti un maxi concorso pubblico in modo da creare i presupposti per una staffetta generazionale ferma in Italia da decenni.

In molti si aspettavano che un cenno al prepensionamento di massa fosse fatto dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi i durante la presentazione del Def 2014 ma l’ex rottamatore  ieri non ha fatto nessun cenno sulla proposta Madia e sugli esuberi della Pubblica amministrazione.


All’interno del Pd è nato un dibattito sulla necessità o meno di estendere il prepensionamento anche ai lavoratori privati e sembra che questa proposta stia sempre prendendo più piede anche nell’esecutivo Renzi e che un convito fautore di questa idea sentito il suggerimento del Presidente della Commissione lavoro Cesare Damiano sia proprio il Ministro del lavoro Poletti.

Giuliano Poletti che ha dichiarato più volte che la riforma Fornero non sarà toccata sta sempre più prendendo in considerazione anche la proposta del suo predecessore del prestito pensionistico che permettere di risolvere definitivamente il grave problema degli esodati rimasti senza lavoro e senza pensioni e accontenterebbe categorie come quella dei lavoratori precoci consentendogli finalmente di accedere alla pensione.

La prossima settimana potrebbe essere decisiva per avere più chiaro l’orientamento da parte anche di Matteo Renzi su quale formula adottare tra prepensionamento e prestito pensionistico per far fronte agli esuberi della pubblica amministrazione.

Sempre la prossima settima lunedì 14 alla Camera sarà discusso il disegno legge a firma di Cesare Damiano per la risoluzione del caso degli esodati.