breaking-news, Italia

Elezioni Europee 2014 risultati definitivi: ultimi aggiornamenti in tempo reale dati finali M5S, PD, Lega Nord, FI e Tsipras

Elezioni-Europee-2014-risultati-definitivi-ultimi-aggiornamenti-in-tempo-reale-dati-finali-M5S-PD-Lega-Nord-FI-e-Tsipras

Questa volta i sondaggi non hanno amato Grillo e il suo Movimento Cinque Stelle.

Tutti pronosticavano un testa a tasta all’ultimo  voto  tra i grillini e il Partito Democratico visto che il M5S era dato da in forte recupero rispetto alle ultime rilevazioni datate 10 maggio nelle quali la distanza dei due partiti era di 7 punti in percentuale con  il Partito Democratico al 335 delle intenzioni di voto e il Movimento Cinque Stelle al 25% dei sondaggi.

Ma il voto finale di ieri notte ha stravolto tutte le previsioni con tsunami questa volta targato Renzi che ha portato il Partito Democratico ad un’epica vittoria 40,90% dei voti definitivi.

Mai in Italia nelle elezioni europee un partito aveva raggiunto delle percentuali del genere quasi bulgare e Renzi è stato premiato dal popolo italiano per la sua grande volontà di rinnovare il paese che è stata premiata dal popolo italiano.

Renzi subito dopo i dati definitivi si è detto commosso per l’attestato di stima degli italiani e spronato nell’andare avanti ancora con più determinazione con il suo governo.

Il Movimento Cinque Stelle fino all’ultimo momento aveva creduto di ripetere lo storico successo delle politiche dell’anno scorso ma purtroppo lo spoglio ha evidenziato una realtà diversa i grillini non sfondano e si attestano solo 21,11% dei voti.

Molto più indietro Forza Italia che non riesce a superare il 20% e si attesta solo al 16%.


Per pochissimo il Nuovo Centrodestra di Alfano riesce a superare lo sbarramento del 4% attestandosi al 4,36% come c’è la fa anche Altra Europa con Tsipras che ottiene il 4,03%.

Bel risultato della lega Nord che ottiene il 6,2% dei consensi.

Un altro dato che farà molto meditare è la percentuale dell’affluenza pari soltanto al 58,69% degli aventi diritto al voto.

Questa volta i sondaggi non hanno amato Grillo e il suo Movimento Cinque Stelle.

Tutti pronosticavano un testa a tasta all’ultimo  voto  tra i grillini e il Partito Democratico visto che il M5S era dato da in forte recupero rispetto alle ultime rilevazioni datate 10 maggio nelle quali la distanza dei due partiti era di 7 punti in percentuale con  il Partito Democratico al 335 delle intenzioni di voto e il Movimento Cinque Stelle al 25% dei sondaggi.

Ma il voto finale di ieri notte ha stravolto tutte le previsioni con tsunami questa volta targato Renzi che ha portato il Partito Democratico ad un’epica vittoria 40,90% dei voti definitivi.

Mai in Italia nelle elezioni europee un partito aveva raggiunto delle percentuali del genere quasi bulgare e Renzi è stato premiato dal popolo italiano per la sua grande volontà di rinnovare il paese che è stata premiata dal popolo italiano.

Renzi subito dopo i dati definitivi si è detto commosso per l’attestato di stima degli italiani e spronato nell’andare avanti ancora con più determinazione con il suo governo.

Il Movimento Cinque Stelle fino all’ultimo momento aveva creduto di ripetere lo storico successo delle politiche dell’anno scorso ma purtroppo lo spoglio ha evidenziato una realtà diversa i grillini non sfondano e si attestano solo 21,11% dei voti.

Molto più indietro Forza Italia che non riesce a superare il 20% e si attesta solo al 16%.

Per pochissimo il Nuovo Centrodestra di Alfano riesce a superare lo sbarramento del 4% attestandosi al 4,36% come c’è la fa anche Altra Europa con Tsipras che ottiene il 4,03%.

Bel risultato della lega Nord che ottiene il 6,2% dei consensi.

Un altro dato che farà molto meditare è la percentuale dell’affluenza pari soltanto al 58,69% degli aventi diritto al voto.