Da fuoco all’appartamento dove vive perché il marito le aveva impedito di bere, spiega così il suo folle gesto, così potrò bere all’aperto

0
923

Questa storia racconta la situazione in cui ci si viene a trovare quando il vizio del bere diventa più forte di qualsiasi altra cosa.

Il bere, il fumare, la droga e altre dipendenze sono, a volte, fatali non solo per chi ne è protagonista ma, anche, per chi vive sotto lo stesso tetto di chi ne è vittima.

Quando l’abuso di alcool annebbia la vista, ogni altra emozione passa in secondo piano e anche le persone che fino a quel momento sono state importanti non le si riconosce quasi più.

Storie tristi che, inevitabilmente, portano alla solitudine.

La protagonista della storia che stiamo per raccontare è Linda Velarde, una donna di 48 anni del Phonenix, Arizona, che non riusciva più a contenere il vizio del bere che la portava ad essere molto aggressiva. Il marito che le aveva provate tutte per farla smettere, ad un certo punto, si vide costretto ad imporle di non bere quando stava a casa. La donna, invece che limitarsi, usciva per bere e girava per la città con una bottiglia in una mano e con un coltello nell’altra spaventando e minacciando chiunque incontrasse.

Un giorno aveva superato ogni limite quando, minacciando di uccidere il marito, lo aveva costretto a barricarsi nella camera da letto. Non contenta aveva strappato le tende dai muri e aveva dato fuoco alle stesse posizionandole dietro la porta della camere in cui si nascondeva l’uomo. Per fortuna sono intervenuti per tempo i soccorsi e si è potuto salvare l’uomo.

La donna è stata arrestata.

Loading...