Bari & Dintorni

Passeggero di un volo dice di essere allergico alle nocciole e viene cacciato via in malo modo

Un ragazzo in compagnia della propria fidanzata si era imbarcato su un volo dopo che era stato in vacanza in Turchia.

Dopo che si è accomodato ha detto all’hostess di essere allergico alle nocciole e così è stato cacciato in malo modo fuori dall’aereo prima che questo decollasse.

Il ragazzo inglese, Josh Silver, di 25 anni che è un manager di eventi si era imbarcato Turkish Airlines da Antalya, in Turchia, per raggiungere l’aeroporto Gatwick, a Londra e fare rientro a casa.

Dopo che la hostess ha detto che avrebbe immediatamente dovuto lasciare l’aereo a causa della sua allergia, il ragazzo ha opposto un po’ di resistenza e, a quel punto è intervenuta la polizia.

Il ragazzo ha così dichiarato all’Independent: «Questa è una vera e propria discriminazione, le persone allergiche non dovrebbero proprio permettersi di viaggiare? … Mi hanno fatto sentire colpevole di una condizione medica, come se fossi stato un viaggiatore ubriaco e molesto. Mi sono solo limitato a rispettare le condizioni stabilite dalle compagnie aeree, viaggio molto per lavoro e so bene i diritti e i doveri dei passeggeri».

A quel punto anche la compagnia aerea ha voluto lasciare una dichiarazione: «I passeggeri sono tenuti a informarci di eventuali allergie per la preparazione dei loro pasti, ma devono farlo prima dell’imbarco e non al momento di sedersi a bordo, altrimenti diventa impossibile prendere precauzioni per la loro salute»