Ultimi sondaggi politici elettorali, in Emilia Romagna la bilancia per la prima volta nella storia pende a destra

0
995

La regione più rossa in Italia dopo 50 anni di governo del centrosinistra, secondo gli ultimi sondaggi, potrebbe essere per la prima volta governata da una donna che rappresenta il centrodestra.

Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra alla presidenza della regione Emilia Romagna, è in vantaggio sul governatore attuale Stefano Bonaccini del Pd.

Il vantaggio varia dai 3 ai 5% punti percentuali. A trainare il centrodestra è la Lega di Matteo Salvini che supera il 34% delle intenzioni di voto.

Proprio Matteo Salvini ha aperto la campagna elettorale in Emilia con una manifestazione al Paladozza di Bologna.

Prima e durante la manifestazione ci sono stati scontri tra la polizia e alcuni contestatori.  Matteo Salvini alla presenza di circa 6 mila persone, ha ribadito che la vittoria in Emilia Romagna del centrodestra sarebbe uno sfratto al governo di Giuseppe Conte.

Oggi a Bologna ci sarà il segretario del Partito Democratico Zingaretti che sancirà l’apertura della campagna elettorale del Pd e di Stefano Bonaccini.

Allo stato attuale dunque ci sarebbe un buon vantaggio del centrodestra a poco più di due mesi dal voto, le elezioni si svolgeranno il 26 gennaio prossimo.

Il centrodestra è vantaggio anche grazia alla netta avanzata di Fratelli d’Italia che conquisterebbe il 7% delle intenzioni di voto.

Il centrosinistra vede il Pd sempre al disopra del 30% e si attesterebbe al 31% delle intenzioni di voto. Bene anche la lista del Presidente Bonaccini che potrà contare anche sui voti dei renziani.

Il M5S in questa competizione è un’incognita. Si dovrebbe attestare intorno al 7% ma non si sa se si presenterà da solo o appoggerà la coalizione di centrosinistra e quindi Stefano Bonaccini.