In attesa dell’arrivo di un bus scatta la foto alla figlia di due anni e si accorge di una presenza inquietante, poi scopre di averla fotografata

0
665

Una giovane mamma era alla fermata dell’autobus in attesa dell’arrivo dei figli. La donna, non era sola, era in compagnia della figlia di soli 2 anni.

Per ingannare l’attesa la donna che si chiama Bianca Dickinson ha deciso di scattare una foto alla sua bellissima bimba di nome Molly.

Nel scattare la foto si è accorta che a pochi centimetri dalla figlia c’era una strana presenza. La donna in un primo momento ha cercato di non farci caso, poi ha rivisto la foto a casa e solo allora ha capito che la figlia aveva rischiato di perdere la vita.

La donna in un primo momento ha pensato che accanto alla figlia ci fosse una corteccia di un albero poi si è accorta che non era quello che immaginava ma un grosso rettile. Un serpente marrone orientale, uno dei serpenti più velenosi al mondo, il suo veleno molte volte, per l’uomo è letale.

Bianca ha raccontato di aver visto una coda tra le gambe della figlia e di essersi accorta della presenza di un serpente anche se non sapeva di che specie fosse.

La donna non ha voluto allarmare la figlia, perché qualsiasi movimento brusco poteva provocare la reazione del serpente e ha continuato a fingere che tutto fosse tranquillo, scattando la foto.

Subito dopo aver scattato la foto Bianca si è accorta che il serpente era scomparso. Poi riguardando meglio quella foto ha capito di che specie di serpente si trattasse e dello scampato pericolo.

La donna ha detto che da quel giorno ogni notte sogna che un serpente morda la figlia.