La moglie sta morendo e lui le porta in ospedale un trolley, da quel momento la donna si rasserena e poi muore tranquilla

0
20380

Un uomo sapeva bene che per la moglie quelli erano gli ultimi gironi di vita e voleva a tutti i costi che fossero per lei i più sereni possibile.

L’uomo racconta così: “Mia moglie era in ospedale dopo aver subito un’operazione molto delicata. I medici non si mostrarono ottimisti ed anche lei, completamente imbottita di antidolorifici e sedativi, capiva di non avere più speranze. Così espresse il desiderio di vedere un’ ultima volta Bella, il nostro pastore australiano”.

L’uomo tornò a casa e mise la cagnolina nel trolley spiegando a Bella che non avrebbe dovuto abbaiare e che stavano andando dalla “mamma”.

L’uomo continua così il suo racconto: “Questa è una razza che riesce a stare in un trolley e così ho spiegato alla nostra cagnolina che saremmo andati in ospedale a trovare la mamma, che non doveva abbaiare e che sarebbe rimasta nella valigia solo per pochi minuti. Così , lasciando una fessura per l’aria, siamo andati.

Il cagnolino non ha abbaiato per nulla e la moglie quando lo ha visto è stata felicissima.

E poi l’uomo racconta così: “Mia moglie la accarezzò a lungo, e Bella era quasi silenziosa , attenta a non tradire la fiducia”.

E poi l’uomo termina così: “Pochi giorni dopo mia moglie, come prevedibile, è morta. Ripensando a tutto questo sono estremamente felice di aver esaudito un suo grande desiderio. Ogni tanto, se capita che tiro fuori di nuovo la valigia, Bella mi guarda con gli stessi occhi che aveva la sera nella quale andammo in ospedale. Forse, vorrebbe anche lei, rivedere la sua mamma…”