Uomo senza fissa dimora si siede fuori da un bar, la titolare lo affronta

0
608

Questa vicenda è accaduta a Minneapolis dove, fuori da un bar l’Abi’s Cafe un “senza tetto” si è seduto e chiedeva l’elemosina. La proprietaria del bar , una ragazza di 25 anni, Cesia Abigail, ha provato un senso di fastidio nel vedere l’uomo che senza fare nulla cercava di avere dei soldi quando lei lavorando duramente ne riusciva a guadagnare pochi.

E allora è uscita dal bar e gli ha detto con toni duri: “Perché non hai un lavoro? Sai che nulla mi è dato gratuitamente, vero?”

 L’uomo le ha risposto, molto sommessamente così: “Ho commesso molti crimini e per questo motivo nessuno vuole assumermi”.

E poi ha continuato: “Ho dovuto quindi iniziare a vivere per strade e a ottenere soldi nell’unico modo che conosco: rubando ed elemosinando”.

La donna è rimasta colpita dai modi che l’uomo ha usato per risponderle e gli ha chiesto il suo nome e poi gli ha detto: “Vuoi un lavoro? Ne ho uno per te”.

L’uomo che le aveva detto di chiamarsi Marcus ha risposto di si illuminandosi in volto.

Abigail alla CBS News ha spiegato così: “Molte persone stanno dicendo che sono stato di benedizione per quell’uomo, ma in realtà ero io ad avere bisogno di benedizione”.

Abigail ha capito di aver fatto bene a dare a quell’uomo un’altra possibilità quado gli ha dato un panino e Marcus, nonostante fosse affamato,  lo ha diviso e ne ha dato metà ad una donna che viveva per strada lì vicino.

E  Abigail ha ancora detto alla CBS: “Quello mi ha davvero commossa”.

Marcus ha iniziato a lavorare per Abigail facendo il lavapiatti e  si è sempre presentato puntuale sul posto di lavoro.

La ragazza è stata molto felice di aver dato un’altra possibilità ad una persona che la meritava veramente.