Bari & Dintorni

Fecondazione in vitro ma la piccola nasce con i tratti somatici asiatici, la coppia divorzia e fa causa all’ospedale

Il coronamento del loro amore era la nascita di una figlia. Kristina Koedderich e Drew Wasilewski l’avevano tanto desiderata e volevano a tutti i costi che la piccola avesse i tratti somatici di entrambi.

Invece qualcosa è successo d’imprevisto. Un errore clamoroso probabilmente della clinica della fertilità alla quale la coppia si è affidata per la fecondazione in vitro.

La bimba era nata con tratti somatici asiatici. Il test del Dna ha chiarito tutto. In clinica avevano usato per errore il liquido seminale di un donatore sconosciuto.

L’esame del Dna aveva dato come risultato lo 0% di probabilità che Drew Walilewski fosse il padre della bimba.

Proprio la nascita di quella bambina da tratti somatici asiatici è stata la causa della separazione tra Drew e Kristina.

I due si amavano ma quella figlia nata per errore ha iniziato a causare una serie di litigi che man mano che passavano i giorni erano diventati troppi.

Secondo quanto riportato dal Sun, i due ex coniugi hanno deciso di dare mandato ad un avvocato per intraprendere una causa legale per risarcimento danni nei confronti della clinica della fertilità.  Il giudice ha ordinato alla clinica di consegnare la lista dei donatori per capire chi fosse veramente il padre biologico della bimba.