Italia

Lorenzo Donnoli leader delle Sardine “Mattarella è uno di noi! Noi siamo le sue sentinelle”

Dopo l’attacco di Salvini a Mattarella in seguito al discorso pronunciato a fine anno in difesa del Presidente della Repubblica è intervenuto Lorenzo Donnoli, uno dei leader del Movimento delle Sardine.

Il giovane ha appena 28 anni ed è stato con Mattia Santori uno dei fondatori del Movimento che per la prima volta ha manifestato a Bologna il 14 novembre dello scorso anno.

Il giovane leader del Movimento ha definito il discorso di Mattarella, un discorso da sardina.

Il 28enne ha poi precisato: “Il Presidente ha lanciato un appello a noi giovani, ci ha invitati a non mollare. Io ho fatto l’Erasmus all’estero, ho vissuto in tanti posti ma poi sono tornato in Italia perché dobbiamo combattere i sovranismi”.

Quando si parla di sovranismi inevitabilmente si pensa, secondo Lorenzo Donnoli, al capo del Carroccio, Matteo Salvini.

Il movimento, secondo quanto riferito dall’altro leader Mattia Santori, si sta dando una organizzazione per prendere più spazi nella società e forse per formare un partito politico.

Il prossimo appuntamento delle Sardine, che si sono sempre definite apolitiche, che però non hanno mai smesso di sostenere la candidatura a Presidente della regione Emilia Romagna di Stefano Bonaccini è in piazza a Bologna il 19 gennaio.

Le sardine si riuniranno nuovamente una settimana prima del voto regionale in Emilia Romagna decisivo sia per la regione, da sempre rossa che per il governo.