Italia

Sinisa Mihajlovic su elezioni in Emilia–Romagna, “Se fossi italiano voterei Salvini. Matteo è uno tosto se promette, mantiene!”

 La sua battagli la sua battaglia la sta combattendo senza mai lamentarsi. Sinisa Mihajlovic è stato sempre un grande uomo e un grande condottiero.

L’allenatore del Bologna ha scoperto di essere malato di leucemia e ha raccontato che in 5 giorni si è dovuto sottoporre a 13 chemioterapie.

Sinisa è stato un grandissimo giocatore. Ha fatto parte di squadre di altissimo livello come Stella Rossa, Inter e Lazio.

Dopo varie esperienze come allenatore, ora allena il Bologna. Sinisa non è stato mai una persona che si è nascosta ha sempre detto tutto ciò che pensa.

Sulla precisa domanda del giornalista del Resto del Carlino su chi avrebbe votato se fosse italiano in Emilia-Romagna, Sinisa ha risposto senza tentennare un attimo: “Tifo per Matteo Salvini e spero che possa vincere in Emilia-Romagna con Lucia Borgonzoni”.

L’allenatore del Bologna ha raccontato di conoscere Matteo Salvini dal 2015 anno in cui era l’allenatore del Milan.

Da allora è nata tra i due una sincera amicizia.  Sinisa su Matteo Salvini ha aggiunto: “Mi ispira fiducia. Quello che dice, poi lo realizza. E il fare è sempre più raro nei nostri tempi”.

Secondo Sinisa Matteo è uno “tosto se promette, mantiene. Fidatevi. E vedete quello che fa’”.

Matteo Salvini ha subito voluto ringraziare Sinisa Mihajlovic sulle parole dette nei suoi confronti: “Ringrazio Siniša Mihajlović che oggi ha fatto un’intervista coraggiosa e ha detto: “Se fossi italiano voterei Lega e sceglierei Borgonzoni”.