Bari & Dintorni

Il nipotino la abbraccia e lei chiede i danni perché si è fatta male al braccio

Una donna newyorkese Jennifer Connell ha fatto un gesto che ha fatto decisamente inorridire chi lo ha saputo.

E’ accaduto che un giorno il nipote festeggiava i suo compleanno, otto anni e appena la zia è arrivata a casa sua per la festa il nipote è corso da lei e l’ha abbracciata forte.

Il bambino era molto contento di vederla e nella foga, evidentemente, ha stretto così tanto che la zia si è fatta male al braccio.

Invece che fare finta di nulla, la zia si è così tanto infuriata che ha chiesto i danni citando in causa il bambino e citandolo per 127.000 dollari.

La donna si è giustificata così: “Io vivo a Manhattan in un terzo piano senza ascensore, e quindi è stato molto difficile … E tutti sappiamo quanto affollata sia a Manhattan. Di recente ero a una festa, ed è stato difficile tenere in mano il mio piatto di antipasti”.

Alla fine del giudizio la sentenza si è espressa contro la donna e a favore del bambino che non si è perso un’udienza.