Bari & Dintorni

I genitori le vietano di connettersi a internet e lei li riempie di sonniferi

Una ragazzina di 16 anni amava trascorrere il suo tempo connessa ad internet come accade per la stragrande maggioranza dei ragazzini e non solo.

 E’ bene che i genitori diano delle regole, dei limiti e soprttutto degli orari perchè lasciare i ragazzi liberi di stare connessi ad internet tutto il tempo che vogliono signifca non farli smettere mai.

 E di questo erano anche convinti i genitori di questa ragazzina sedicenne californiana che avevano imposto alla figlia degli orari che prevedevano che non poteva connettersi ad internet oltre le 10 di sera, le 22.

Probabilmente , però, proprio a quell’ora sono su internet la maggior parte dei ragazzi perché liberi dagli impegni scolastici e sportivi, dopo cena si possono , finalmente dedicare alla loro passione.

 E allora la ragazzina ha pensato di essere libera dando dei sonniferi a genitori che si sono immediatamente addormentati e così non l’anno potuta controllare per tutta la serata.

 Ma il mattino dopo la ragazzina ha avuto dei sensi di colpa così profondi che ha confessato tutto.