Bari & Dintorni

Escursionista si perde per tre mesi in una foresta per sopravvivere si mangia il suo cane, “Non aveva scelta”

Un uomo di 44 anni, Marco Lavoie un escursionista canadese stava percorrendo un fiume in canoa nel Quebec quando è stato aggredito da un orso.

Durante l’aggressione l’uomo ha perso tutti i suoi viveri. L’orso è scappato dopo che il cane dell’escursionista, un pastore tedesco, è riuscito a metterlo in fuga.

Marco Lavoie però, subito dopo l’aggressione, non è riuscito a trovare la via del ritorno, lui e il suo cane hanno raggiunto la riva del fiume e si sono inoltrati in una foresta, poi perdendosi.

L’uomo ha vissuto per tre mesi nella foresta e per sopravvivere ha dovuto mangiare il suo cane. L’escursionista era partito per un viaggio in canoa nel nord-ovest del Quebec dicendo che doveva stare fuori per due mesi.

Ma così purtroppo non è stato e i suoi famigliari hanno dato l’allarme per la sua scomparsa. Le forze dell’ordine sono riuscite a rintracciarlo grazie a un elicottero.

L’uomo era disidratato e molto debole tanto da riuscire a parlare a stento e ha raccontato la sua terribile disavventura.

L’escursionista ha raccontato la sua esperienza ai soccorritori confessando che per sopravvivere ha dovuto sacrificare il suo cane che lo aveva così salvato due volte.