Ha un’emicrania invalidante per 21 anni poi scopre un metodo semplicissimo e guarisce

0
903

Una ragazza di 25 anni, inglese Samantha Fisher soffriva di un’emicrania invalidante.

La ragazza da quando aveva quattro anni conviveva con continui e terribili mal di testa che richiedevano il buio e un letto. La ragazza trascorreva la maggior parte delle sue giornate in quel modo e, anche se era arrivata a prendere 11 pillole al giorno, non ne veniva fuori.

Questa storia è accaduta a Tiverton, nel Regno Unito.

Un giorno la mamma di Samantha, che non ne poteva più di vedere la figlia soffrire in quel modo, lesse che una ragazza americana che soffriva delle stesse emicranie della figlia aveva risolto tutti i suoi problemi facendosi un piercing all’orecchio.

Samantha fu subito d’accordo con la mamma nel provare quel metodo che è chiamato “piercing daith”, e che si mette sulla cartilagine della piega interna dell’orecchio.

Il piercing dovrebbe fungere da agopuntura perché dove viene applicato è lo stesso punto di dove viene fatta l’agopuntura.

Samantha ci ha provato e ha risolto i suoi problemi e ha raccontato così: “L’emicrania  è sparita. Ho provato sollievo dal primo momento in cui mi hanno forato l’orecchio”.

Il Centro di Ricerca sull’Emicrania degli Usa ha spiegato: “L’agopuntura colpisce un punto di pressione che allevia il dolore nella testa del paziente. Tuttavia l’effetto del piercing daith non è stato ancora ufficialmente studiato, quindi non si può stabilire se ci sia qualche nesso con gli effetti dell’agopuntura”.