Italia

Coronavirus, scintille tra Conte-Salvini, il Premier “L’ho chiamato e non mi ha risposto”, Il leader della Lega “Non cerchi scuse per l’incapacità sua e del suo governo”

Si accendono i toni politici in seguito alla diffusione dei dati sul Coronavirus che sono in Italia molto allarmanti. Nel giro di pochissimi giorni si è passati da essere un paese quasi immune dal virus ad avere 153 persone contagiate e contare, purtroppo, già tre morti.

La situazione, soprattutto in Italia del Nord, è di grossa emergenza. Paesi blindati, annullate qualsiasi manifestazioni e limitazioni perfino per i matrimoni e funerali.

Il Premier Conte e il suo governo hanno adottato alcune misure per cercare di limitare il diffondersi del Coronavirus.

Il Presidente del Consiglio, prima dell’approvazione del decreto sul Coronavirus ha cercato di sentire anche i leader dell’opposizione.

Il Premier Giuseppe Conte, durante il suo intervento a “Non è la D’Urso” su Canale 5, ha rivelato di aver sentito tutti i leader dell’opposizione tranne uno, Matteo Salvini.

Giuseppe Conte ha così riferito della mancata conversazione con il leader della Lega: “Ho cercato il ministro Salvini ieri su vari cellulari che ho e non mi ha risposto, ma lo conosco, ci ho lavorato 15 mesi, non mi stupisce il suo comportamento”.

La segreteria della Lega ha fatto sapere che governatori e sindaci della Lega da giorni stanno cercando di dialogare con il governo.

Salvini ha poi così duramente replicato al Premier: “Conte non cerchi scuse per l’incapacità sua e del suo governo”.