Italia

Muore un’infermiera a 33 anni per coronavirus, il marito denuncia: “Non le hanno dato una mascherina per lavorare”, lascia un bimbo di 4 anni

E’ successo in uno dei paesi più progrediti della terra negli Stati Uniti d’America. Una giovane infermiera di 33 anni è morta dopo aver scoperto di essere positiva al virus.

La donna si chiamava Danielle Dicenso ed è deceduta nell’appartamento dove viveva con suo marito. La donna ha iniziato ad accusare febbre alta e subito ha compreso che c’era qualcosa che non andava e si era messa in autoisolamento.

Il marito ha voluto precisare che sua moglie, prima di ammalarsi, aveva lavorato al Palmetto General Hospital di Hialeah, in Florida senza aver potuto indossare mascherine protettive.

L’uomo ha anche detto che la moglie non aveva patologie pregresse e aveva iniziato ad accusare sintomi di febbre alta e tosse ma le avevano sconsigliato di recarsi in ospedale.

La giovane infermiera era la mamma di un bimbo di 4 anni.