Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19, sarà quasi la “solita” estate, si all’uso delle piscine, no a termoscanner all’ingresso dei lidi

Si profila un’estate quasi “normale. Secondo un documento messo a punto dagli esperti della regione e i rappresentanti dei lidi balneari, l’uso delle piscine sarà consentito e non sarà utilizzato all’ingresso dei lidi il termoscanner per la misurazione della temperatura.

Sarà vietato fare i bagni a chi non è cliente del lido come non saranno consentite le partite di calcetto e beach volley.

Non si potranno fare passeggiate libere da un lido all’altro.

La distanza degli ombrelloni, secondo quanto proposto dalla regione, sarà di 3 metri di larghezza e tre metri di lunghezza fra ombrellone.

Non potranno utilizzare i bagni e i bar i non clienti del lido.

Durante il percorso per accedere allo stabilimento sarà consigliato l’uso delle mascherine.

Il presidente di Fiba-Confesercenti, Fabrizio Santorsola ha così commentato l’incontro: “Comprendiamo che questa è una stagione di passaggio il fattore dominante per i turisti sarà la percezione di sicurezza”.

Anche l’assessore al Turismo della regione Puglia Loredana Capone ha commentato la bozza delle linee guida: “Queste linee guida tengono conto delle specificità delle spiagge pugliesi ora c’è da capire se davvero il governo vorrà pubblicare linee guida nazionali identiche per tutte le Regioni. Se è così, ci auguriamo che il governo faccia presto e che tenga conto dei nostri suggerimenti. Noi siamo pronti”.