Bari & Dintorni

Coronavirus Puglia, Emiliano annuncia ecco “i primi tre avvisi della manovra economica da 750 milioni di euro in favore di famiglie, lavoratori e imprese in difficoltà economiche per la pandemia”

Michele Emiliano, governatore della Puglia ha annunciato che sono pronti 750 milioni di euro per gli aiuti.

Di seguito il suo post.

Far ripartire le imprese vuol dire far ripartire la Puglia. Abbiamo fronteggiato  l’emergenza sanitaria con tutte le nostre forze, adesso la stessa determinazione la stiamo mettendo nel sostenere le nostre aziende. Questo sostegno riguarda principalmente la liquidità cioè l’humus delle imprese, che scarseggia per la lunga interruzione delle attività.

Pensiamo a tutte le aziende, a quelle più strutturate che hanno la possibilità di chiedere prestiti alle banche e che sosteniamo con una sovvenzione diretta fino al 30% del nuovo finanziamento, e alle meno strutturate, che aiutiamo con interventi di micro-finanza, cioè mutui a tasso zero e privi garanzie. Cosi anche le imprese più piccole potranno continuare a garantire la loro operatività e a salvaguardare l’occupazione.

La Puglia, quindi, riparte con i primi tre avvisi della manovra economica da 750 milioni di euro in favore di famiglie, lavoratori e imprese in difficoltà economiche per la pandemia e le misure di contenimento per contrastarla:

✅ Microprestito (Lift), con un budget da 248 milioni, si rivolge a microimprese operative ed a lavoratori autonomi iscritti al registro delle imprese.

✅ Titolo II Capo 3 Circolante (Lift Plus), che conta su risorse pari a 150 milioni di euro, ha come destinatari imprese micro, piccole e medie e professionisti che operano principalmente nei settori del commercio, dell’artigianato, del manifatturiero, dei servizi.

✅ Titolo II Capo 6 Circolante (Lift Plus), con una dotazione di 50 milioni di euro, è indirizzato ad imprese micro, piccole e medie che operano nei comparti del turismo.

Si chiama “Prestiti Lift – Un sostegno per la tua impresa”, Lift significa appunto immissione di Liquidità alle Imprese in Favore del Territorio.

Si tratta di una potente iniezione di liquidità che, per questi tre strumenti, ha il valore di 448 milioni di euro e l’obiettivo preciso di sostenere le imprese nel far fronte alle carenze di liquidità, cioè di capitale circolante, determinate dall’emergenza sanitaria da Covid-19, e dare loro l’impulso per la ripartenza. Le misure, che sono finanziate dalle risorse del POR Puglia 2014-2020, saranno aperte fino al 31 dicembre 2020.