Italia

Emergenza Covid-19, rischio focolaio in un supercondominio di 165 unità, dopo una condomina anche un altro condomino è risultato positivo, l’uomo aveva difficoltà respiratorie

Si rischia che possa esserci un focolaio in atto in un supercondominio di Mondragone in provincia di Caserta con ben 165 unità abitative.

Le autorità dell’Asl di Caserta hanno predisposto di sottoporre a tampone tutti i condomini dopo il caso di una donna bulgara risultata positiva al Covid-19 che abitava in quel condominio.

La donna era incinta e ha partorito all’ospedale di Sessa Aurunca di Caserta. Prima di partorire è stata sottoposta a tampone ed è risultata essere positiva ma asintomatica.

Sia il bimbo che la madre sono ora ricoverati al reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Anna di San Sebastiano a Caserta.

L’allarme nel supercondominio è scattato quanto nella notte tra sabato e domenica anche un altro condomino ha iniziato ad avere i sintomi del Covid-19. L’uomo aveva febbre molto alta e problemi respiratori.

Subito sottoposto a tampone, l’uomo è risultato essere positivo al Covid-19.  Subito l’Asl ha deciso di sottoporre tutti gli abitanti delle 165 unità abitative a tamponi.