Italia

Emergenza Covid-19, bengalese positivo a Roma, “Giravo da giorni in città, ho incontrato tanta gente, almeno 100 persone”

In un’intervista R.M.  un uomo bengalese di 40 anni racconta la sua storia. Per 5 giorni, pur sapendo di essere positivo ha girato in lungo e in largo l’Italia e in particolare ha incontrato a Roma più di 100 persone.

L’uomo ha detto che ora sta meglio, la febbre è bassa ma solo un grande mal di testa.

L’uomo originario della città di Dacca è ora ricoverato all’Urban Garden Hotel sulla Tiburtina a Rebibbia. Da una vita fa il commerciante.

Secondo il presidente dell’associazione Ital-Bangla, l’uomo è una persona molto attiva:  «Avrà incontrato almeno un centinaio di persone, magari anche di più, negli ultimi giorni, anche se aveva già la febbre».

L’uomo fornisce una infinità di minimarket.

Il Presidente dell’associazione Ital-Bangla sottolinea come R.M. «È un fornitore di tanti minimarket e negozi della zona. Sabato mattina, dopo avere saputo dal medico di essere positivo, è venuto qui negli uffici della nostra associazione, che poi abbiamo sanificato. Nel frattempo abbiamo subito contattato la Asl, che per fortuna era già a conoscenza del caso. Il problema è che ha incontrato tanta gente per lavoro e vive in un appartamento con 6 persone».

L’uomo risponde dal suo cellulare alle domande e fornisce una versione un po’ diversa: «Da 6-7 giorni avevo la tosse – ero anche andato in farmacia per chiedere uno sciroppo, ho bevuto acqua calda, adesso sto meglio, ma giovedì sono andato dal medico per fare il tampone. Poi ho avuto il risultato e sabato sono stato portato qui, in ospedale».

Non sa da chi possa aver contratto il virus ma di certo ha incontrato, per lavoro, molte persone a Roma e in altre città del centro d’Italia.