Sport & Tecnologia

Diffusione di internet in Puglia: com’è la situazione?

Possedere una connessione stabile è veloce è ormai diventato indispensabile per qualsiasi realtà. Non a caso sentiamo parlare sempre più spesso di banda ultra larga e di nuove tecnologie. Con il termine “banda larga” si intendono tutte le connessioni più veloci di quelle realizzate con trasmissioni analogiche in dial-up, come avveniva con i vecchi modem 56 kilobit per secondo (Kbps).

Generalmente, si parla di banda larga di base quando la velocità di connessione supera almeno i 2 megabit al secondo (Mbps), banda larga veloce quando la velocità è pari o superiore a 30 Mbps e banda larga ultraveloce quando la velocità supera i 100 Mbps.

Già nel 2010, la Commissione europea aveva stabilito come obiettivo per il 2020, quello di raggiungere con la banda larga ultraveloce il 50% delle famiglie in Ue. Una quota che nel 2015 l’Italia ha esteso all’85%, nell’ambito della strategia italiana per la banda ultralarga.

Il nostro Paese sta lavorando molto per raggiungere questo importante obiettivo. Oggi, infatti, la banda larga di base raggiunge la quasi totalità delle famiglie (95,1%). Una situazione simile a quella degli altri membri Ue.

Ciononostante, nel 2016 la Commissione ha aggiunto altri obiettivi riguardo lo sviluppo digitale dell’Europa, da conseguire entro il 2025. Per quanto riguarda la connettività, il 100% delle famiglie dovrà essere raggiunto dalla banda larga ultraveloce. Inoltre, tra gli altri obiettivi, viene previsto il raggiungimento di una velocità pari a un gigabit al secondo (1.000 Mbps) per scuole, biblioteche e uffici pubblici.

La situazione in Puglia

Alcune regioni hanno dato vita ad importanti iniziative per favorire la diffusione della banda larga sul proprio territorio. Una su tutte la Puglia che da tempo punta sull’economia digitale come volano per lo sviluppo delle imprese. Esempio ne è il Distretto Produttivo dell’Informatica che riunisce le imprese IT della regione, con l’obiettivo di intraprendere un percorso di innovazione, lavoro di rete e cambiamento. Un cambiamento che ha coinvolto soprattutto le realtà imprenditoriali. Secondo gli ultimi dati Istat il 97,4% di esse usa il computer, mentre il 96,7% accede a internet. Dati molto buoni, ma di poco inferiori alla media italiana. Eppure, secondo gli stessi dati Istat, l’11,9% delle imprese pugliesi vende online, un dato superiore alla media nazionale, pari all’11%.

Numeri, questi del commercio online, che fanno riflettere sulla potenzialità delle nostre imprese e del nostro territorio nella web economy. Una maggiore diffusione di internet tra i cittadini potrebbe portare a nuove competenze digitali e alla diffusione di nuove forme di intrattenimento, con la creazione di nuove frontiere creative soprattutto tra i più giovani.

Nel corso degli ultimi anni, le istituzioni locali e internazionali della Puglia stanno cercando di creare delle opportunità alternative a chi ancora non riesce ad avvicinarsi al digitale. In particolare, la regione Puglia ha finanziato – anche con l’aiuto dei fondi europei – una serie di progetti volti proprio ad abbattere il Digital divide. Tra questi vi sono dei progetti che vanno di incentivare lo sviluppo della banda larga su tutto il territorio regionale. Infatti, stando ai dati dell’osservatorio banda larga, il 16% degli abitanti in Puglia non riesce ad avere dei servizi ad alta velocità della rete e di conseguenza, bisogna cercare di risolvere questa problematica. Con questo scopo sono stati cambiati gli impianti infrastrutturali nelle principali città pugliesi, in modo tale da garantire un’alta velocità e una banda larga che potesse facilitare l’accesso alla rete. Oltre a questo però, sono stati anche previsti dei sistemi per incentivare verso un utilizzo Smart del settore digitale.

D’altronde internet non serve solamente per il lavoro, ma anche per lo svago. C’è chi lo utilizza per restare in contatto con i propri amici o familiari utilizzando i social, chi per rilassarsi guardando una serie tv online e chi semplicemente per giocare a giochi come NetBet roulette online. L’intrattenimento online passa ormai sempre di più attraverso i film in streaming e la diffusione di piattaforme come Netflix, che hanno bisogno tuttavia di connessioni internet stabili e veloci per poter fruire di film e serie TV in alta definizione.

Parallelamente, la possibilità di trasmissione streaming ha creato il fenomeno delle web series, create spesso da attori locali che in questo modo sfruttano le possibilità creative del web. Tra il digital entertainment non possiamo dimenticare i videogiochi, anche questi sempre più distribuiti attraverso internet. Basti pensare a Xbox Play Anywhere, con cui è possibile giocare in streaming sia su Xbox sia su PC i titoli acquistati come copia digitale.

Solo perseguendo questo importante obiettivo di digitalizzare al massimo la regione la Puglia sarà una regione che guarda davvero al futuro.