Italia

COVID-19, scoperto il vero paziente 1 in Italia, è stato un bimbo di 4 anni, si ammalò a novembre

Non è stato Mattia Maestri il paziente 1 in Italia. A renderlo noto sono stati gli studiosi dell’Università Statale di Milano.

C’è voluto un anno di studi prima di appurare che il giovane sportivo di Codogno non sia stato il paziente 1. L’equipe scientifica dell’Università di Milano ha potuto verificare che il paziente 1 in Italia è stato un bimbo di 4 anni che si ammalò nel mese di novembre del 2019.

I ricercatori hanno così ricostruito il primo contagio in Italia: “Il bimbo vive nei dintorni di Milano. Il 21 novembre mostra tosse e rinite, circa una settimana dopo, 30 novembre, viene portato al pronto soccorso con sintomi respiratori e vomito. L’1 dicembre sviluppa un’eruzione cutanea simile al morbillo; il 5 dicembre (14 giorni dopo la comparsa dei sintomi), viene sottoposto a tampone orofaringeo per la diagnosi clinica di sospetto morbillo. Il decorso clinico di questo paziente, che includeva manifestazioni cutanee tardive, assomiglia a quanto riportato da altri autori. Le lesioni maculopapulari sono state tra le manifestazioni cutanee più prevalenti osservate durante la pandemia Covid-19 e diversi studi hanno notato un esordio successivo nei pazienti più giovani”.