breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Elena Ceste fiaccolata per non dimenticare a sei mesi dalla scomparsa

Elena-Ceste-fiaccolata-per-non-dimenticare-a-sei-mesi-dalla-scomparsa

Sono passati sei mesi dalla scomparsa improvvisa e senza apparentemente nessuna ragione di Elena Ceste .

Era il 24 gennaio del 2014 quando dal piccolo paesino di Costigliole D’Asti scomparve Elena Ceste senza lasciare nessun tipo di traccia lasciando soli a casa quattro figli e il marito Michele Buoninconti.

L’amica di sempre di Elena, Morena Deidda, ha organizzato nel piccolo paesino delle langhe piemontesi di Costigliole D’Asti con l’associazione “Ritroviamo Elena Ceste” una fiaccolata per tenere ancora viva la memoria della donna scomparsa e per non smettere di cercare la verità.

Tutti i coloro che parteciperanno alla fiaccolata indosseranno una maglia di colore bianco ed il percorso del corteo che vedrà la presenza del sindaco partirà da dal piazzale antistante la chiesa di Motta per poi passare nei pressi della casa di Elena Ceste e terminare alla chiesa di Santa Margherita dove si terrà una messa.

La fiaccolata si sta tenendo proprio in queste ore ed ha avuto inizio alle ore 20,00 di oggi 19 luglio 2014.

Dal punto di vista delle indagini è stata recapitata una lettera alla redazione della trasmissione di “Chi l’ha visto” in onda su rai tre nella quale un uomo che dichiara di essere l’amante di Elena dice che la donna con il marito era infelice e per questo ha deciso di lasciare tutto.

La lettera è firmata da un certo Alessio G. e riaccende le speranze di ritrovare Elena Ceste.

Però nello stesso tempo riapre l’ipotesi che Elena aveva una doppia vita ed era stanca del suo rapporto matrimoniale.

Certo la verità, fin quando Elena non sarà ritrovata, non si saprà mai  intanto sono passati sei mesi da quando quella fredda mattina del 24 gennaio la donna è scomparsa lasciando soli i suoi quattro figli.