Salute & Benessere

Legumi, il trucco per non avere la pancia gonfia

Legumi, ecco come mangiarli e scongiurare il gonfiore alla pancia

I legumi sono molto importanti e non devono mai mancare dalla nostra alimentazione. Sono degli elementi nutrizionali essenziali per il nostro organismo e per questo motivo è importati mangiarli con regolarità. Tuttavia però, bisogna anche dire per amor del vero, che tutti i legumi hanno comunque una controindicazione. Quale? Tendono a gonfiore la pancia. Come evitare questo inconveniente?

I legumi, ecco perchè non devono mancare dalla nostra alimentazione

I legumi non devono assolutamente mancare dalla nostra alimentazione, perché sono considerati degli alimenti preziosi per la nostra salute. Contengono delle importanti proprietà benefiche e sono anche ricchi di valori nutrizionali. Sono una fonte molto importante di carboidrati e di proteine, poveri di grassi e con un alto concentrato di fibre. Sono ottimi anche durante la dieta. Sono anche importanti perché apportano anche una dose non indifferente di ferro. Sono antiossidanti, perfetti quindi per contrastare gli effetti dei radicali liberi, sono anche particolarmente energetici e contengono vitamine appartenenti al gruppo B, calcio e zinco.

Le controindicazioni dei legumi

Sapete però, che hanno una controindicazione? Si tratta del gonfiore addominale e meteorismo. Esiste però un modo per poter consumare questi legumi senza dover far fronte a questo inconveniente. Si tratta di una soluzione davvero molto semplice. Se consumate i legumi in scatola, questo effetto sarà ancora più evidente, per via della presenza massiccia di additivi, conservanti e sale presenti all’interno. E’ preferibile consumare legumi secchi, che devono essere lasciati ammollo per 12 ore. In questo modo, andrete poi a sciacquarli e cambierete l’acqua per la cottura. I legumi così saranno più digeribili.

Come ridurre il rischio di gonfiore addominale dopo aver mangiato i legumi

Potete, altrimenti, ricorrere ai legumi decorticati, privati dunque della buccia, che causano i fastidi intestinali, ma anche frullare i legumi con un passaverdura e questo potrà aumentarne la digeribilità. In questo modo, non soltanto renderete i legumi più digeribili ma andrete anche a ridurre il gonfiore addominale che in alcuni casi può essere davvero un serio problema.