breaking-news, Italia

Calderoli choc uccide un serpente e posta la foto con commento su Facebook

Calderoli-choc-uccide-un-serpente-e-posta-la-foto-con-commento-su-Facebook

E’ stata un’estate se possiamo definirla così visto le continue ed interminabili piogge la nord che verrà ricordata per le tante e troppe polemiche politiche.

L’ultima riguarda l’ex ministro ed ora europarlamentare della Lega Nord Calderoli che ha postato sulla sua pagina Facebook il suo prezioso trofeo di caccia un serpente di più di un metro.

L’ex ministro dell’esecutivo Berlusconi è in vacanza in un piccolo paesino lombardo a Mozzo in provincia di Bergamo quando in cucina ha notato l’inquietante presenza del serpente di colore verde e giallo che si aggirava pericolosamente nella stanza e lo ha ucciso.

Calderoli non sapeva che quella specie di serpente che ha ucciso non è velenosa ed anche protetta perché in via di estinzione.

Roberto Calderoni, esponete di spicco della Lega Nord, come oramai consuetudine ha postato il selfie con il serpente sulla pagina Facebook con il seguente commento: : “Non sono mai stato superstizioso ma dopo la “makunba” che mi ha fatto il papa della Kienge mi e’ capitato di tutto e di più. Quello che potete vedere nell’allegato è il serpente che ho catturato questa mattina nella cucina di casa mia. A voi sembra normale che un serpente di 2 metri sia nella cucina di una casa di mozzo?”.

Chiaramente il gesto di Roberto Calderoli non poteva passare inosservato e subito sull’argomento sono intervenuti gli animalisti che polemizzando hanno ribadito che l’ex ministro invece di uccidere quel povero rettile poteva semplicemente allontanarlo dal proprio appartamento lasciandolo libero di ritornare nel proprio habitat naturale.

Roberto Calderoli al momento non ha replicato alle polemiche degli animalisti ma conoscendo il carattere irruento dell’ex ministro c’è da giurarsi che lo farà.