Loading...

Nuova Zelanda, orrore allo zoo guardiana sbranata da una tigre

0
618
L-allarme-del-Wwf-patrimoni-naturali-a-rischio

Nuova-Zelanda-orrore-allo-zoo-guardiana-sbranata-da-una-tigre

Un terribile evento è accaduto in Nuova Zelanda.

Una tigre ha sbranato un’inserviente dello zoo di Hamilton, una città di oltre 150 mila abitanti della Nuova Zelanda.

La tigre chiamata Oz appartiene ad una specie molto rara e proviene dal Sumatra.

Non si sa quale siano i motivi che hanno spinto il feroce animale ad aggredire la donna nel giardino zoologico della città della Nuova Zelanda.

A rendere noto il grave incidente è stato il direttore dello zoo, Lance Vervoort che ha anche detto che la tigre si è comportata “in linea con i suoi istinti naturali”.

Il direttore ha anche rivelato che è stato deciso di non sopprimere l’animale: “Oz è un’animale importante per la sua specie: è padre di due cuccioli ed è fondamentale per il programma di ripopolamento della sua specie”.

Lance Vervoort non ha specificato come sia potuto accadere che la tigre abbia attaccato la donna che era intenta a svolgere il suo lavoro.

L’inserviente aggredita dalla grossa tigre e morta per le gravi ferite si chiamava Samantha Kudewah ed aveva 43 anni.

Samantha Kudewah aveva due figli ed era una delle lavoratrici più esperte dello zoo perché prestava il suo servizio nella struttura da più di 20 anni.

La donna al momento dell’aggressione non si sa per quale motivo si trovava nel recinto della tigre.

Subito dopo l’aggressione della tigre alla povera donna, lo zoo è stato evacuato e le guardie hanno vietato l’ingresso a tutti.

Sul posto è intervenuta la polizia che ha svolto i rilievi necessari ai fini dell’indagine.

La tigre Oz è ospite dello zoo di Hamilton dal 2013 ed è arrivata nel giardino zoologico neozelandese per accoppiarsi con un altro esemplare della sua specie.

La tigre del Sumatra è una specie che rischia l’estinzione, infatti sulla Terra sono presenti solo 400 esemplari.

Oz e la sua compagna hanno da poco dato alla luce due piccolissimi tigrotti.

Loading...