Loading...

Padova uomo scambia dei fidanzati per ladri e spara, ferito il ragazzo

0
215
Padova-uomo-scambia-dei-fidanzati-per-ladri-e-spara-ferito-il-ragazzo

Padova-uomo-scambia-dei-fidanzati-per-ladri-e-spara-ferito-il-ragazzo

A San Giorgio delle Pertiche, un piccolo comune in provincia di Padova, un uomo ha visto un’auto sospetta nelle vicinanze della sua proprietà ed ha sparato.

Però nell’auto non c’era nessun ladro ma una giovanissima coppia di fidanzati che aveva scelto come luogo per appartarsi una stradina di campagna.

Il ragazzo di soli 20 anni e la sua fidanzata sono stati ricoverati in ospedale per le ferite procurate dal colpo di pistola sparato dall’uomo che pensava fossero dei ladri.

Il ragazzo e la ragazza, per fortuna, non sono in pericolo di vita ma il giovane dovrà stare a riposo per 40 giorni per alcune ferite riportate, la ragazza, invece, 7 per lo choc che le ha provocato la vicenda.

L’uomo che ha sparato è stato denunciato dalle forze dell’ordine per i seguenti reati “lesioni personali aggravate, danneggiamento, esplosione pericolose e porto abusivo di armi”.

Il ragazzo, che ora è ricoverato presso un plesso ospedaliero in provincia di Padova, ha così raccontato la vicenda: “Era la prima volta che ci appartavamo, non avevamo mai preso quella stradina. C’era buio, nebbia, qualche albero, non abbiamo visto case da nessuna parte. Eravamo arrivati da dieci minuti quando la mia ragazza ha visto la luce di tre, forse quattro torce, che puntavano contro la nostra auto. Ci siamo spaventati, ma Myriam non ha fatto neppure in tempo a ingranare la marcia: quegli uomini hanno iniziato a battere con i pugni contro i vetri dell’auto, cercavano di sfondare i vetri con le pile”.

Il ragazzo ha anche detto che la sua fidanzata ha iniziato a gridare per la paura poi, dallo specchietto dell’auto, ha visto un uomo con fucile che puntava verso il suo veicolo.

Il ragazzo ha raccontato di aver avvertito un forte calore al capo e di aver messo una sua mano alla nuca che era sanguinante e poi ha perso i sensi.

L’uomo che ha sparato ha raccontato alle forze dell’ordine che ritornava da una battuta di caccia con  altri due persone quando ha visto l’auto sospetta, si è avvicinato al finestrino del veicolo per vedere chi fosse ma l’auto all’improvviso è stata messa in moto.

L’uomo spaventato ha esploso i colpi di fucile.

L’uomo ha detto che l’episodio è accaduto intorno alle 23,00.

L’uomo non è stato arrestato ma denunciato a piede libero per lesioni e non per tentato omicidio.

Gli inquirenti hanno ritenuto che le ferite dei due ragazzi non fossero così gravi da poter ipotizzare per l’uomo il reato di omicidio.

L’uomo però dovrà essere processato e sarà un giudice a decidere quale pena infliggergli.

La notizia ha scatenato un acceso dibattito sui social con il segretario del Partito Democratico di Padova, Massimo Bettin che ha asserito che la sfiorata tragedia di San Giorgio delle Pertiche è causa della campagna “per l’uso indiscriminato delle armi da fuoco”.

Di parere opposto il segretario della Lega Nord Daniele Cannella che ha riferito che questo è il risultato della insicurezza che vivono i cittadini.

Loading...