Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19, a Bari 28enne disoccupato agli arresti domiciliari per spaccio decide di regalare 200 mascherine all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII

Un ragazzo di 28 anni, padre di una bambina di sei anni disabile, ha deciso di donare 200 mascherine all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari.

Il giovane è agli arresti domiciliari per spaccio di droga e ha deciso di acquistare le mascherine utilizzando l’ultimo assegno di disoccupazione ricevuto.

L’uomo ha deciso di regalare le mascherine dopo che la figlia le ha raccontato di come erano stati gentili con lei i medici dell’ospedale pediatrico.

L’uomo ha due bambine di un anno e di sei anni. La più grande ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico a Bologna.