Italia

Coronavirus, Galli: “Prima di giugno non si può riaprire”

Massimo Galli, primario del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

L’infettivologo ha dichiarato: “Potremmo riuscire ad avere una riapertura di alcune attività – ha detto – a partire da giugno”.

Galli ha poi aggiunto: “Una data certa per la riapertura delle imprese? . Se siete capaci di convincere il virus a dare una data certa, allora avremo una data certa”.

E poi ha spiegato: “ma è molto dura dare delle date certe sulla base di situazioni che vengono governate da qualcosa di non governabile … Sono assolutamente convinto che sia necessario trovare una modalità che ci possa consentire in sicurezza di dare al Paese la possibilità di riprendere”.

E poi, ancora: “Se apriamo troppo presto e malamente, ci risiamo dentro da capo e se ne riparla in autunno. Questo è il vero rischio dei rischi”.

E poi ha concluso così: “Attenzione  ricominciare troppo presto sarebbe sicuramente sbagliato, ma programmare adesso la ripresa e gli strumenti per la ripresa è assolutamente fondamentale”.