Italia

Emergenza covid-19, dal 4 maggio parte la fase 2, si uscirà di casa in modo scaglionato secondo l’età

Il governo pensa a una ripartenza dopo il 4 maggio graduale. Allo studio la possibilità di riaprire negozi e studi professionali e anche di poter finalmente permettere ai cittadini di uscire ma un modo scaglionato secondo l’età.

In particolare, secondo quanto riferito dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, bisogna prestare molta attenzione alle persone di un’età superiore ai 70 anni: “Per loro dobbiamo prevedere un programma particolare, percorsi che ci consentano di proteggerli dal contagio quando i più giovani ricominceranno a circolare. Però mettendoli anche al riparo dall’afa e dall’isolamento che può avere effetti devastanti a livello psicologico. E dunque un vero e proprio piano di interventi”.

Secondo gli studiosi la fase2 è quella più delicata anche perché il numero dei contagi in Italia dovrebbe vicinarsi molto allo ero.

Gli scienziati prevedono di formare squadre di medici che effettuano tamponi a tappeto alle persone vicine a chi è risultato positivo al virus.

L’obiettivo è quello di scongiurare una seconda ondata di contagi che potrebbe essere letale per il servizio sanitario del nostro paese.